IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

In bicicletta con il pancione

In assenza di complicazioni l’attività fisica in gravidanza è sicuramente salutare: aiuta a conservare un buon tono muscolare, che sarà molto utile durante il parto; attiva la motilità intestinale, permette di non ingrassare troppo e di mantenere il buon umore. L’uso della bicicletta o della cyclette, in particolare, facilita il ritorno del sangue venoso dagli arti inferiori e previene la formazione dei gonfiori alle caviglie, tipico delle ultime settimane di gravidanza.

Per tutte queste ragioni, se la gravidanza non presenta particolari problemi, la bicicletta può essere tranquillamente adoperata.

Andare su terreni accidentati, contrariamente a quanto si crede, non comporta comunque alti rischi poiché i piccoli sobbalzi non possono scatenare contrazioni o complicazioni maggiori. Tuttavia è consigliabile evitare le zone con molto traffico o con pavimentazione sconnessa, per evitare il rischio di cadere: l’ideale è andare in bicicletta in un parco, dove l’aria è migliore e non ci sono automobili.

Se hai l’accortezza di evitare le situazioni prima riportate, puoi usare la bici fino agli ultimi giorni di dolce attesa. Naturalmente il pancione può rappresentare un piccolo ostacolo a stare seduta in sella, soprattutto quando il bambino è particolarmente grosso, il liquido amniotico è abbondante o in caso di gravidanza gemellare. Vi è quindi una sorta di auto-limitazione, diversa da caso a caso, che non permette di stabilire con precisione una settimana oltre la quale è sconsigliato andare in bicicletta.

Un altro limite può essere rappresentato dal precario equilibrio che potresti avere verso la fine della gravidanza: pertanto potrebbe essere ragionevole abbandonare la bicicletta negli ultimi due mesi se hai la sensazione di sbandare facilmente.

Il consiglio, però, è sempre quello di sentire il parere del tuo ginecologo che conosce la tua situazione, di fare quello che ti senti e di pensare alla sicurezza tua e del tuo piccolo.

A questo proposito, ricorda quindi di indossare sempre un bel caschetto!

[i]Fonte: Prenatal.it[/i]

X