IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Ricostruzione: M5S chiede commissione d’inchiesta

Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle al Senato, prima firmataria la rappresentante abruzzese Enza Blundo, depositerà oggi una proposta per «istituire una Commissione d’inchiesta parlamentare sulle problematiche connesse alla ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del 6 aprile 2009, stante la gravità della situazione che si registra nelle aree in questione ed in particolare nella città dell’Aquila».

«L’istituzione di una Commissione monocamerale in Senato sul sisma in Abruzzo servirà per acquisire dai soggetti competenti informazioni, dati e documenti sugli indirizzi e sui risultati delle attività svolte dalle pubbliche amministrazioni- spiega Blundo- e dagli altri soggetti che si occupano della ricostruzione, con particolare riferimento all’uso dei fondi».

«Il compito di questa Commissione d’inchiesta – continua la Blundo- sarà quello di acquisire, anche attraverso audizioni dei soggetti interessati, informazioni in merito all’efficacia e allo stato dei progetti di ricostruzione, con particolare riferimento agli eventuali ritardi o disfunzioni, nonché ai soggetti responsabili e vigilare sull’attuazione degli impegni relativi alla ripresa delle attività produttive e sul cronoprogramma di ricostruzione».

«Inoltre – scrivono i firmatari – sarà necessaria per controllare l’attuazione degli impegni assunti da soggetti pubblici e privati per il recupero dei beni culturali verificare l’applicazione e la congruità della normativa vigente, segnalando le criticità, anche alla luce del fatto che la popolazione aquilana aveva sottoscritto sin dal 2010 una proposta indicativa per la prevenzione e la ricostruzione delle aree».

Un fenomeno sul quale la Commissione proposta dal Movimento 5 Stelle «dovrà indagare è quello del preoccupante aumento di

fatti di criminalità diffusa, che si registra nonostante la militarizzazione del territorio e indicare le misure più adeguate per la prevenzione del rischio sismico e la messa in sicurezza del territorio».

Quella proposta dal Movimento 5 Stelle è una Commissione d’inchiesta che dovrà agire in tempi rapidissimi, senza dispendio eccessivo di pubblico denaro e sarà composta da 20 senatrici/senatori. «I lavori non potranno superare la durata dei sei mesi e poi dovrà riferire al Senato» scrivono i firmati della proposta.

«Per l’espletamento delle sue funzioni la Commissione fruirà di personale, locali e strumenti operativi messi a disposizione dal Presidente del Senato della Repubblica. Le spese per il funzionamento della Commissione a carico del bilancio interno del Senato della Repubblica, saranno nel limite massimo di 50.000 euro», conclude Enza Blundo.

X