IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Pelini: «Via al più presto dai Map scadenti»

«L’ennesimo gravissimo episodio di corruzione e truffa perpetrato nei confronti dello Stato». Questo il commento dell’assessore all’Assistenza alla Popolazione del Comune dell’Aquila Fabio Pelini in seguito all’inchiesta giudiziaria che ha portato ad un arresto e a nove avvisi di garanzia per gli appalti post sisma sui Moduli Abitativi Provvisori (Map).

Stando alle indagini, infatti, l’indagato avrebbe realizzato le strutture di alcuni Map con materiale scadente ed in modo difforme dalle norme di costruzione. «Lo stato dei fatti, – ha dichiarato Pelini – venuto alla luce in seguito alle prove effettuate sui materiali di calcestruzzo prelevati presso i Map in questione, è allarmante. La vicenda riguarda tutti i Map realizzati nell’area di Cansatessa-San Vittorino, i Map delle piastre dal numero 1 al numero 5 realizzati ad Arischia e i Map delle piastre 2 e 4 realizzati nel sito di Tempera 2 (San Biagio) e coinvolge circa cento famiglie che vivono in queste ore momenti di spaesamento ed incertezza».

«Vista la delicatezza della situazione e la necessità di procedere rapidamente allo sgombero dei Map in questione – ha proseguito l’assessore – ci tengo a rassicurare queste famiglie dicendo loro che l’Amministrazione comunale non le lascerà sole e che provvederà nei prossimi giorni ad offrire soluzioni alloggiative alternative sulle quali stiamo già lavorando. Verranno prese in considerazione le esigenze che emergeranno famiglia per famiglia, al fine di individuare la soluzione migliore caso per caso, nei limiti delle possibilità che offrono le varie forme assistenziali».

«Quella che emerge purtroppo – ha concluso Pelini – è l’ennesima emergenza sull’emergenza che evidenzia ancora una volta, se le indagini confermeranno le accuse emerse, come il nostro territorio sia stato considerato da qualcuno un terreno di conquista per i suoi affari personali e per la sua cricca di riferimento».

X