IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

L’Aquila, 309 gigli

di Nando Giammarini

Nel quarto anniversario del terremoto questa poesia per esprimere i miei sentimenti di solidarietà e vicinanza ai parenti delle vittime innocenti del terremoto, tra cui alcuni miei amici cari. A coloro che non ci sono più un pensiero commosso, riverente, e una preghiera, affinchè dalla disperazione nasca la speranza, dal dolore un minimo di gioia, dalla morte la vita.

[i]Alle Vittime Innocenti del Terremoto[/i]

Nel buio disperato

della notte

Il 6 aprile 2009, alle 03.32

tanti sogni e speranze

furono recisi

nel sonno.

In una manciata di secondi

tramontarono 309 vite

mentre nei prati

germogliava

erba novella

e fiorivano i mandorli.

Poche stelle nel cielo

si confondevano

con la luna

sul Gran Sasso

l’ultima neve di primavera

emanava chiarore.

Proterva la terra tremò

decretando la fine

di case e progetti di vita

pianse l’universo

mentre 309 candidi gigli

volavano in cielo.

[url”Torna al Network Blog dei Lettori”]http://ilcapoluogo.globalist.it/blogger/Il%20Blog%20dei%20Lettori[/url]

X