Madonna è la prima donna miliardaria del pop

Nonostante le molte disavventure degli ultimi 12 mesi, il 2012 è stato un anno ricco di soddisfazioni per Madonna. Certo, il suo ultimo album, Mdna, non ha venduto come si sperava, ma il tour che l'ha portata in giro per il mondo è stato un successo, almeno in termini economici.

A fare i conti in tasca alla signora Ciccone sono stati quelli di [i]Women's Wear Daily[/i], che hanno stimato in 350 milioni di dollari gli introiti generati dal Mdna Tour 2012 (quasi sempre [i]sold out[/i] nelle 88 città toccate da maggio a dicembre, a dispetto delle critiche per seni, sedere e pistole mostrati con eccessiva disinvoltura, e non a caso eletto da Billboard il tour più redditizio del 2012, cui si aggiungono i 75 milioni derivati dal [i]merchandising [/i]e i 10 milioni ottenuti dai diritti tv e dalla vendita dei dvd.

Non è stata però solo la musica ad incrementare i guadagni di Madonna: da abile manager di se stessa, infatti, la cantante ha saputo diversificare negli anni i suoi investimenti con una serie di fortunati progetti imprenditoriali: dal profumo [i]Truth or Dare[/i], che nel 2012 le ha fruttato 60 milioni di dollari; alla linea di abbigliamento [i]Material Girl[/i], che gliene ha regalati altri 10 fino alla catena di palestre Hard Candy (che aprirà a breve una sede anche a Roma).

Vanno poi calcolati ricchissimi contratti di sponsorizzazione (vedi la bevanda salutista Vita Cocco) e partnership (la vodka Smirnoff, che le ha fatto incassare 10 milioni di dollari) che hanno contribuito ad accrescere il suo già cospicuo conto in banca.