Rifiuti, sconti sulla Tares per i virtuosi

di Antonella Calcagni

Se i cittadini aquilani continueranno ad essere virtuosi nell’effettuare la raccolta differenziata, l’anno prossimo potranno ottenere sconti sulla Tares (ex Tarsu). Lo ha ribadito l’assessore Roberto Riga in occasione della conferenza cittadina sui rifiuti che è stata anche l’occasione per presentare la carta dei servizi dell’Asm.

«Al momento la raccolta serve 40 mila cittadini e si attesta al 67% – spiegano l’assessore Riga e il presidente Asm, Luigi Fabiani – Entro l’estate la raccolta porta a porta sarà estesa a tutta la città».

La carta dei servizi prevede diritti e doveri dei cittadini e dell’Asm il cui servizio sarà in sostanza certificato. Benedicono le associazioni dei consumatori e quelle ambientaliste.

La conferenza è stata l’occasione per fare il punto della situazione sulla novità in materia di rifiuti come ad esempio la creazione di compostiere in quasi tutte le aree del progetto Case. Si comincerà con l’area di Roio. «Il cittadino potrà portare l’organico ricevendo in cambio il compost – spiega Fabiani – Altre compostiere saranno sistemate in punti strategici della città».

Ancora: a Pile, dietro alla Mercedes, sarà installata una raccolta di rifiuti ingombranti inoltre sarà posizionata una piattaforma per il trasbordo dei rifiuti che, assicura Fabiani, non toccheranno mai terra, ma saranno trasferiti dai mezzi piccoli a quelli più grandi attraverso dei nastri. «Si pensi – aggiunge il presidente – che il trasbordo a Roma viene effettuato in piazza di Spagna».

Unico cruccio della filiera dei rifiuti per il presidente Fabiani e per l’assessore Riga è il fatto che sia stata bloccata dalla Regione l’operazione con Segen (in attesa della ricostruzione dell’impianto); circostanza che ha imposto di continuare a stoccare con l’Aciam che applica un costo di 20 eiro in più a tonnellata.

La carta dei servizi prevede fra le altre cose per il cittadino una serie di doveri, primo fra tutti, il divieto di abbandonare il pattume per la strada e un comportamento corretto nell’applicazione delle istruzioni per la raccolta differenziata. Critiche da parte di Appello per L’Aquila che avrebbe voluto relazionare in occasione della conferenza sui rifiuti, ma il proprio contributo, rileva in una nota, non è stato inserito nel programma.