«Le piccole imprese vogliono ricostruire L’Aquila»

«I piccoli imprenditori aquilani alzano la voce e si fanno sentire per denunciare apertamente le difficoltà di una categoria che vuole, giustamente, essere parte attiva della ricostruzione aquilana». Lo ha dichiarato il coordinatore regionale dei Cattolici democratici Giampaolo Arduini a margine dell’incontro tenuto dalla categoria.

«La consapevolezza di essere parte integrante del tessuto economico aquilano deve porre gli artigiani, in rilievo rispetto ad una crisi del settore che non allenta la presa».

«I piccoli imprenditori ed il variegato mondo dell‘artigianato più in generale - ha precisato Arduini -rappresenta la spina dorsale dell’economia di tutta la provincia e dell’Abruzzo più in generale, non trascurando che questo segmento, troppo spesso ha subito mortificazioni, rispetto ai grossi gruppi imprenditoriali. Ecco perché le istituzioni non devono essere distratte. In questo particolare momento di grande difficoltà, sarà certamente utile sostenere ed aiutare la categoria, iniziando magari da una campagna di sensibilizzazione ed attenzione verso l’imprenditoria locale».

«Le nostre imprese – conclude Arduini – sono stimate ed apprezzate in tutto il territorio regionale e nazionale e spesso offrono la migliore qualità di un lavoro che certamente non è inferiore ad altri soggetti. Esse possono partecipare al processo di rinascita della nostra comunità, cogliendo la ricostruzione come una concreta opportunità e non come l’ennesima occasione perduta».