Quantcast

Riserva Naturale: approvato il piano di assetto naturalistico

Con la seduta del 7 marzo il Consiglio Regionale ha approvato il piano di Assetto Naturalistico della Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio.

Lo strumento va a rinnovare, a 16 anni dall’istituzione dell’area protetta e a 13 dal primo piano, gli indirizzi gestionali di quella che è la più estesa Riserva Naturale d’Abruzzo.

Mauro Fabrizio, direttore della Riserva Naturale, afferma che il piano è stato realizzato seguendo la visione dell’Amministrazione Comunale di Pettorano sul Gizio che ha voluto puntare in primo luogo sulla conservazione della natura, concentrando l’attenzione sull’Orso bruno marsicano, specie simbolo dell’area protetta e dell’intero Abruzzo e sul ruolo di connessione tra il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio, e Molise e il Parco Nazionale della Majella giocato dalla Riserva e valorizzato attraverso la costituzione del Centro Studi per le reti ecologiche.

Altri temi di rilevanza strategica che contribuiscono attivamente alla promozione del territorio sono: la gestione della risorsa acqua, che si è tradotta a livello locale nella proposta di strutturazione del “Parco delle Acque del fiume Gizio”, e la valorizzazione dei beni culturali, in particolare quelli archeologici, di cui Pettorano sul Gizio è ricca, con la strutturazione del "Museo del Territorio" e del “Parco di Archeologia industriale”.

L’assessore all’Ambiente Stefano D’Amico spiega che al piano hanno lavorato anche professionisti del luogo, come il professore Pasquale Orsini e l'Arch. Massimo Ricciotti, che meglio conoscono il territorio e che nel tempo hanno contribuito ad approfondire conoscenze storiche della Riserva e del borgo, radicando ulteriormente il Piano nel territorio di Pettorano sul Gizio. Fondamentale è stata, infatti, anche l’integrazione con la componente antropologico-culturale, imprescindibile in un caso come Pettorano sul Gizio dove, unico caso regionale, il centro storico è inserito all’interno del perimetro della Riserva Naturale.

L'iter del Piano, iniziato nel 2007 dall'Amministrazione guidata da Feliciano Marzuolo, si conclude oggi, con l'amministrazione di Giuseppe Berarducci, il quale mostra soddisfazione per il raggiungimento dell’approvazione definitiva, che risulta di estrema importanza e costituisce un punto fermo anche per il redigendo Piano di Gestione del sito di interesse comunitario “Monte Genzana”, che sarà terminato entro il 2013.