IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Edifici multipiano in legno: un nuovo appuntamento

Velocità di realizzazione, economicità, comfort abitativo, strutture antisismiche ed in classe A: questi i vantaggi dell’utilizzo del legno nelle costruzioni. Se ne parlerà mercoledì 6 marzo, presso l’Auditorium del Parco de L’Aquila con l’evento Edifici Multipiano in Legno, promosso da ARCA – ARchitettura, Comfort, Ambiente – con il supporto di Agorà.

Alle ore 15.00 tecnici, professionisti, esponenti degli ordini professionali ed imprese di costruzione si incontreranno per analizzare le potenzialità di un materiale quanto mai versatile quale il legno nella realizzazione di edifici multipiano. Questo nuovo modo di costruire di qualità sta prendendo sempre più piede nei contesti urbani grazie anche al superamento dei limiti strutturali – come altezza o numero di piani – presenti in Italia così come in Europa. Nella realizzazione di edifici multipiano, infatti, il legno rende possibile la compresenza, in una stessa struttura, di estetica, sostenibilità, tecnologie avanzate negli impianti, nella domotica e nel comfort abitativo.

Non più un tabù, dunque, ma edifici che si integrano sempre più con strumenti rinnovabili e che garantiscono un basso impatto ambientale. Oltre ad essersi “sviluppati in verticale” – ad oggi sono presenti edifici che superano i sette piani di altezza – riescono ad avere ottimi comportamenti sia in caso di terremoto che di incendio. E l’Italia è protagonista nella realizzazione di ricerca sperimentale in scala 1:1 con l’obiettivo di studiare il comportamento sismico degli edifici in legno.

Esempio emblematico e location di tutto prestigio l’Auditorium del Parco, primo edificio certificato ARCA Silver, progettato da Renzo Piano: realizzato nel centro storico della città è un la prova di come in una stessa opera possano coesistere molte delle tecnologie più avanzate sviluppate per l’utilizzo moderno del legno anche in funzione delle sue prestazioni antisismiche. In un contesto come quello aquilano, soprattutto dopo il terremoto del 2009, era necessario riconsiderare la ricostruzione della città in maniera intelligente. Ed il legno è il materiale che può risolvere al meglio le problematiche riscontrate post sisma.

L’Auditorium, inaugurato lo scorso ottobre con l’orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado, è stato finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento e realizzato con legno proveniente dalle foreste di Paneveggio, lo stesso che Stradivari sceglieva per i suoi violini. Una particolarità, questa, che va ad aggiungersi alla quantità di materiale utilizzato: ben 1.165 metri cubi di legno prodotti dalle foreste trentine in sole 6 ore.

Ospiti della giornata aquilana Alfredo Moroni, Assessore alle OO.PP. di L’Aquila e alcune delle più grandi personalità del settore tra cui il professore Ario Ceccotti, direttore CNR IVALSA e Norbert Lantschner, Presidente Fondazione ClimAbita e ideatore Agenzia CasaClima.

Il [i]workshop [/i]avrà la struttura di un vero e proprio forum tecnico con seri obiettivi di aggiornamento e formativi. Il tutto verrà animato da un interessante dibattito tra relatori e professionisti che metteranno a disposizione della platea il proprio [i]know-how[/i].

L’evento è patrocinato da Trentino Sviluppo, Consiglio nazionale degli Ingegneri, Consiglio nazionale dei Geometri e Geometri Laureati, Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Pianificatori, Consiglio nazionale dei Periti Industriali, Consiglio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia dell’Aquila, Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Pianificatori di Roma e Provincia, Legambiente, Comune di Roccaraso e Comune di L’Aquila.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione con mail a eventi@agoraactivities.it

[url”Torna alla Home Eventi”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=205[/url]

X