IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Elezioni, su Facebook si torna all’asilo

di Tiziana Pasetti

Un esercito ha invaso Faceworld. Sono loro, i Giusti. Una teoria di moralizzatori con molta arte e sicuramente di parte ha alzato la tastiera al cielo e ha ululato alla Tarzan maniera: «tu sei brutto e cattivo, non siamo più amici!».

Grembiulini a quadrettini celesti per i maschietti e rosa per le donnine: mentre i bimbi dormono mamme e papà scendono in piazza, no, in piazza no, fa freddo, si siedono al calduccio e vanno alla guerra.

L’Italia va rimessa in sesto, tutti abbiamo capito tutto e chi non ha capito come noi è vigliacco, senza cultura, «e con te non ci parlo più».

Per una notte si sono visti pochi gattini e pochi cagnolini, pochi aforismi, poche canzoncine. Viralità a picco per i link anti Berlusconi: «Se hai votato Pdl toglimi l’amicizia», «Se hai votato Silvio farai la fine di un coniglio»,«Se sei amico di Silvio non puoi essere amico mio», «L’ho sempre detto che somigliavi a Silvio, via da qui!», «Silvio è tutta colpa tua», «Silvio è il tuo Dio? Adesso a te ci penso io!».

L’occasione è ghiotta. C’è chi ha colto l’occasione per chiedere il divorzio, ad esempio: «Hai votato Silvio, non sei la donna che credevo! Non possiamo più condividere questa casa. E’ una questione di Imu!» e chi, al contrario, lo ha evitato: «Cara, non lasciamoci più! Torno con te, l’altra è pazza. Forse ha votato Silvio, ma ti rendi conto???».

Per le donne in piena sindrome premestruale l’invasione tipo toro furioso in tutte le bacheche ha fatto calare vertiginosamente l’utilizzo di farmaci automedicamentosi, e questo è un dato (ipotizzato, sia chiaro) davvero molto positivo (il prossimo mese non si andrà a votare, per avere gli stessi effetti benefici non uccidete chi avete accanto ma fatevi una corsetta, serve).

Il sospetto ormai ci avvelena l’esistenza.

Nessuno di noi può essere davvero certo.

In pochi coraggiosi (si rischia il linciaggio o la deportazione) hanno ammesso apertamente di aver votato per Berlusconi.

Ma i tanti voti che l’ex premier ha preso si commentano da soli: qualcuno mente.

Potrebbe essere nostra madre, potrebbe essere il fidato pizzicagnolo, potrebbe essere lo stesso Bersani,

potresti essere tu, no?

Oppure io. . .quindi basta!

Non sono più mia amica!

E nemmeno mia moglie.

X