IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Promozione internazionale del Parco nazionale d’Abruzzo

Già nel 2012, il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise ha partecipato a numerosi eventi fieristici nazionali, tra cui “Fa la cosa giusta” di Milano e “Terra futura” di Firenze, ma anche internazionali ad Amsterdam e Parigi. Sono stati inoltre organizzati interessanti [i]Press tour ed Educational tour[/i], con operatori turistici e giornalisti specializzati provenienti dai paesi del nord Europa, ospitati in vari periodi dell’anno per far loro scoprire e apprezzare le straordinarie bellezze del “Parco per ogni stagione”. Ciò è stato possibile grazie alla collaborazione con la Regione e a un progetto di promozione condiviso con gli altri parchi abruzzesi, che ha permesso di predisporre un programma ricco di eventi promozionali, nazionali e internazionali.

Nel 2013 il progetto “Slow-Park” è caratterizzato da un deciso miglioramento delle iniziative. Infatti, oltre alla partecipazione alla Fiera di Amesterdam, che si è svolta dal 9 al 10 febbraio, e a quella di Parigi, che si terrà nel prossimo mese di aprile, una qualificata e apprezzata presenza è stata assicurata alla Fiera di Londra [i]“Destination the holiday & travel show”[/i], nei giorni 31 gennaio-3 febbraio 2013.

La novità positiva di quest’anno è il coinvolgimento degli operatori turistici e dei servizi anche per queste manifestazioni internazionali, in occasione delle quali hanno realizzato un apposito depliant di proposte di visita e soggiorno nel Parco.

Tutto questo rappresenta un importante passo avanti nella costruzione di un percorso comune capace di perseguire una giusta e compatibile promozione dell’area protetta, secondo il preciso proposito di “fare rete”, non sempre facile da raggiungere, per uscire dalla logica del campanile e diventare soggetti attivi di collaborazione reciproca nei diversi settori e ai vari livelli dell’operare locale.

Un’altra buona pratica è senz’altro il “Dépliant emozionale” realizzato insieme dai parchi abruzzesi, pubblicato in tre lingue –italiano, inglese, francese-, e presentato a Londra due settimane fa.

Intanto il Parco, per qualificare ancora queste attività e migliorare i servizi al pubblico offerti nel territorio, nelle prossime settimane provvederà all’adeguamento dell’Albo degli operatori, considerando l’esperienza degli anni passati, le nuove richieste e, naturalmente, le performance, i risultati ottenuti, l’impegno e la disponibilità dimostrati nelle varie circostanze in cui è stata loro richiesta partecipazione diretta e attiva.

Seguiranno, poi, seminari e corsi di aggiornamento e formazione professionale.

[url”Torna alla Home Eventi”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=205[/url]

X