IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Sport

L’Aquila calcio: positività e guardia alta

Più informazioni su

di Alessia Lombardo

L’obiettivo è il secondo posto e, a soli due punti dalla seconda della classe Pontedera, l’ ‘impresa’ promozione diretta in Prima Divisione diventa sempre meno ardua per L’Aquila Calcio del patron Corrado Chiodi.

Complice i quattro successi consecutivi e i cinque risultati utili, Imperio Carcione e compagni stanno trascorrendo una settimana positiva e piena di entusiasmo, finalmente ripagati per tutti i sacrifici fatti che, nel calcio si sa, a volte tardano a manifestarsi.

Domenica alle 14.30 al ‘Fattori’, in occasione della 23^ giornata del girone B di Seconda Divisione, arriverà un Hinterreggio in salute e, nonostante il divario in classifica, l’imperativo è quello di non abbassare la guardia e fare di tutto per portare a casa i tre punti.

Ora si insegue, ma bisogna al più presto essere inseguiti.

Oggi è prevista una partitella in famiglia sul sintetico di San Gregorio, poi i rossoblù, quasi tutti arruolabili da Maurizio Ianni, continueranno a prepararsi fino alla seduta di rifinitura fissata nella tarda mattinata di sabato.

Mentre il dilemma in città riguarda la presenza del bomber Francesco Ripa dal primo minuto, il diggì Fabio Guido Aureli dice «non mi sono posto il problema, non si saprei. Sarà il mister a decidere».

«Stiamo vivendo una settimana positiva – aggiunge sull’aria che si respira dopo l’ultimo successo nel recupero di sabato scorso con i Diavoli – stiamo attraversando un buon momento. La squadra è in salute e questo è il frutto di tutti i sacrifici fatti finora. Veniamo fuori da un periodo di lavoro intenso e abbiamo ancora tanta fame».

Al momento non c’è nessuna richiesta di tagliandi per il settore ospiti (con tessera del tifoso) per il match affidato a Pasquale Cangiano di Napoli, ma con o senza tifosi la compagine calabra non è da sottovalutare. «Apparentemente – spiega il direttore generale rossoblù – l’avversario sembrerebbe abbordabile, ma viene da un periodo di forma come il nostro. Loro non hanno nulla da perdere e sono disposti a conquistare all’Aquila dei punti d’oro».

[url”Torna alla Home Sport”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=214[/url]

Più informazioni su

X