IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Concorsone, i primi vincitori

La commissione interministeriale Ripam, in base alle graduatorie di merito approvate dalle singole commissioni d’esame, relative ai concorsi AG6A, AG6M, AG7A, AG7M, CF6A, CF7M, TC6A, TC6M, TC7M, dato atto della conformità delle graduatorie stesse ai criteri fissati dal bando, ha dichiarato vincitori e idonei i candidati riportati nelle tabelle pubblicate sul sito www.formez.it

A meno di 5 mesi dalla pubblicazione del bando si conclude, quindi, il concorso per il Comune dell’Aquila e i Comuni del cratere. Restano da pubblicare 4 graduatorie relative ai profili ARC7M, ING7M TC7A e CFT7A.

«Nel giorno in cui pubblichiamo le prime 10 graduatorie – ha dichiarato il presidente di Formez PA Carlo Flamment – esprimo apprezzamento e gratitudine per lo straordinario lavoro fatto dalle commissioni d’esame e dalla commissione interministeriale, che entro lunedì prossimo, per la necessità di un attento esame dei titoli, saranno in grado di deliberare anche le ultime 4 graduatorie. Aver concluso in meno di 5 mesi dal bando la selezione meticolosa e precisa di oltre 37.000 candidature, dimostra che la PA può funzionare in modo efficiente grazie ad un lavoro di squadra sinergico tra amministrazioni centrali e locali. Le graduatorie consegnano alle amministrazioni una squadra di giovani estremamente preparata (la gran parte di essi ha superato 98 punti su 100 nelle 4 prove), con una prevalenza di donne (intorno al 55% del totale) e di residenti in terra abruzzese (2/3 dei vincitori) ma con un gruppo di vincitori molto qualificati provenienti dall’intero territorio nazionale».

«Alcuni candidati che hanno svolto prove eccellenti e che non compaiono nelle graduatorie – ha proseguito il presidente di Formez PA – potranno però godere dello scorrimento in quanto oltre un terzo dei posti risultano ricoperti da candidati che hanno vinto due, tre e anche quattro concorsi, e che saranno chiamati in tempi brevissimi ad optare. L’alto numero di plurivincitori (con punteggi d eccellenza e su diverse materie ed esaminati da commissari diversi) è un’ulteriore conferma della serietà della selezione svolta».

[url”Torna alla Home Attualità”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=202[/url]

X