IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

A carnevale l’amore sboccia in maschera

Nulla seduce più del mistero, e febbraio con le festività relative al Carnevale sembra essere il periodo adatto per sfoderare le proprie armi di seduzione, giocando con il fascino del travestimento e quel poco di inibizione che vacilla per poter trovare l’amore dietro la maschera.

Eliana Monti, titolare dell’omonimo club per single specializzato nella ricerca del partner ideale conferma questa tendenza: «Il Carnevale rappresenta una festa che favorisce gli incontri tra le persone, spinti da quel clima gioviale e di spensieratezza che aleggia in questo periodo, nelle strade delle città in festa o anche nei party privati».

L’agenzia Eliana Monti ha effettuato un sondaggio su 2.000 dei suoi iscritti nel quale è emerso che tra le attività più divertenti che coinvolgono la coppia, quella che riscuote più successi è la ricerca della maschera “a due”, ovvero prediligere un travestimento che si abbini a quello del proprio partner.

Quest’anno vanno per la maggiore le coppie dei fumetti, fra tutte quella di Batman e Cat Woman si aggiudica la fetta più grande, ben il 38%. Prendono piede anche nel mondo dei grandi le maschere dei cartoni animati di ultima generazione, come ad esempio la simpatica coppia di Shrek e Fiona con una percentuale del 26%. Infine, con il 36% di preferenze, i travestimenti più utilizzati a Venezia sono quelli che raffigurano personaggi della corte: «Assistiamo alle sfilate di dame vestite in perfetti abiti storici che dietro maschere scintillanti scambiano sguardi maliziosi con gentil uomini. Si inizia da un gioco di seduzione che parte dagli occhi, vero simulacro dell’essere, poiché tutto il resto è celato; infondo è su questo principio che si basa l’amore a prima vista!», continuano le considerazioni di Eliana Monti.

Dopotutto la letteratura, l’arte e il cinema sono pieni di amori celati da maschere. Pensiamo ad esempio al grande Casanova, leggendario tombeur de femmes che non poté resistere al vero amore, proseguendo con il Fantasma dell’Opera, in cui l’amore riuscì a sovrastare il fantomatico personaggio mascherato ed infine il già citato Batman, eroe del celebre fumetto più volte riadattato a pellicola cinematografica che narra, tra le altre cose, del suo amore per la bella e seducente Cat Woman.

A condire il tutto, come detto, questa atmosfera di allegria che ha origini lontanissime, risalenti al Medioevo in cui a questo periodo corrispondeva una concessione totale ai piaceri del cibo, del vino ma soprattutto del corpo nella completa riservatezza del travestimento.

Con il trascorrere degli anni la lascivia ha lasciato spazio al romanticismo. È un dato di fatto che al giorno d’oggi il carnevale sia diventato un fenomeno di aggregazione sociale, anche per questioni geografiche: in Italia questa tradizione si manifesta attraverso le celebrazioni che avvengono nella maggior parte delle cittadine italiane, fra tutte Venezia, famosa in tutto il mondo per il suo carnevale e Viareggio.

X