IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Rugby Sei Nazioni: domani Italia-Francia

di Marcello Spimpolo

Inizia oggi il primo turno dell’RBS 6 Nazioni 2013 con le partite Galles-Irlanda ed Inghilterra-Scozia. L’esordio per l’Italia ci sarà invece domani alle ore 16 nel posticipo domenicale che la vedrà affrontare i cugini d’Oltralpe della Francia con in palio il “Trofeo Garibaldi” sul prato dell’Olimpico di Roma.

Questa la formazione azzurra scelta dal Ct Brunel:

15 Andrea MASI (London Wasps, 72 caps)

14 Giovanbattista VENDITTI (Zebre Rugby, 9 caps)*

13 Tommaso BENVENUTI (Benetton Treviso, 23 caps)*

12 Alberto SGARBI (Benetton Treviso, 23 caps)

11 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 41 caps)

10 Luciano ORQUERA (Zebre Rugby, 29 caps)

9 Tobias BOTES (Benetton Treviso, 8 caps)

8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 91 caps) – capitano

7 Simone FAVARO (Benetton Treviso, 16 caps)*

6 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 69 caps)

5 Francesco MINTO (Benetton Treviso, 2 caps)

4 Quintin GELDENHUYS (Zebre Rugby, 33 caps)

3 Martin CASTROGIOVANNI (Leicester Tigers, 91 caps)

2 Leonardo GHIRALDINI (Benetton Treviso, 48 caps)

1 Andrea LO CICERO (Racing-Metro Paris, 98 caps)

a disposizione

16 Davide GIAZZON (Zebre Rugby, 5 caps)

17 Alberto DE MARCHI (Benetton Treviso, 4 caps)

18 Lorenzo CITTADINI (Benetton Treviso, 16 caps)

19 Antonio PAVANELLO (Benetton Treviso, 13 caps)

20 Paul Edward DERBYSHIRE (Benetton Treviso, 16 caps)

21 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 19 caps)*

22 Kristopher BURTON (Benetton Treviso, 18 caps)

23 Gonzalo CANALE (La Rochelle, 77 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato” di Tirrenia

Titolare inamovibile, anche se in un ruolo diverso da quello ricoperto nei London Wasps, Andrea Masi che in settimana si è detto convinto che questa Nazionale potrà sorprendere positivamente i tifosi e che gli azzurri, dopo le prove nei test match di novembre ( in cui tennero testo alle prime due del ranking mondiale Nuova Zelanda e Australia), non debbano temere nessuno.

Della partita naturalmente anche Capitan Sergio Parisse, aquilano doc anche se nato in Argentina, e Giovanbattista Venditti, avezzanese che si è ormai ritagliato un posto fisso all’ala.

Per quanto riguarda la Francia, Philippe Saint-Andrè, il tecnico dei blues, ha annunciato questa formazione:

15 Huget; 14 Fofana, 13 Mermoz, 12 Fritz, 11 Fall; 10 Michalak, 9 Machenaud; 8 Picamoles, 7 Dusautoir, 6 Ouedraogo; 5 Maestri, 4 Papé (cap); 3 Mas, 2 Szarzewski, 1 Forestier

a disposizione: Kayser, Debaty, Ducalcon, Taofifenua, Chouly, Parra, Trinh-Duc, Bastareaud

Fra i Galletti, linea dei trequartri molto agile e veloce, da notare il ritorno a numero 10 di Michalak, con Trinh-Duc in panchina, e la fortissima terza linea Picamoles-Dusatoir-Ouedrago che sicuramente darà filo da torcere ai nostri.

Sarà sicuramente una bella lotta in seconda linea, mentre, almeno sulla carta, la nostra prima linea sembra più attrezzata di quella francese.

La Francia è comunque annunciata come una delle possibili vincitrici di questo 6 Nazioni 2013.

A corollario dell’incontro, la bella iniziativa della Federazione che domenica mattina nel Salone d’Onore del CONI accoglierà circa quattrocento Azzurri,e farà consegnare loro dal Presidente Alfredo Gavazzi – affiancato dal Presidente Onorario Giancarlo Dondi e dal vice-presidente vicario Nino Saccà – il cap azzurro con il rispettivo numero di matricola: una tradizione di lungo corso tra le home unions,inaugurata a sua volta da FIR nel recente passato con la consegna dei primi caps la scorsa estate, in occasione della partenza per il tour estivo nelle Americhe, agli atleti convocati dal CT Brunel.

Su 400 in totale, sono 40 gli Aquilani che riceveranno questo riconoscimento (a fianco le presenze in Nazionale):

Andrea Masi 72, Serafino Ghizzoni 60 ,Massimo Masscioletti 54, Carlo Festuccia 53, Gino Troiani 47, Antonio Colella 41, Giorgio Morelli 26, Francesco Pietrosanti 25, Carlo Caione 25, Antonio Di Zitti 22, Paolo Mariani 22, Giancarlo Cucchiella 22, Ennio Ponzi 20, Andrea Castellani 20, Maurizio Zaffiri 14, Fulvio Di Carlo 13, Angelo Autore 12, Tommaso Fattori 10, Massimo Trippitelli 9, Pierluigi Pacifici 9, Alessandro Bottacchiari 6, Giancarlo Morelli 6, Giampiero Ricci 5, Carlo Prosperini 4, Giovanni Di Cola 3, Giulio Morelli 3, Luca Pelliccione 3, Sabatino Pace 3, Roberto Quartaroli 3, Danilo Carpente 2, Loreto Cucchiarelli 2, Tonino Falancia 2, Evelino Aio 1, Massimo Alfonsetti 1, Giancarlo Delli Ficorilli 1, Berardino Di Cola 1, Lucio Pelliccione 1, Italo Vittorini 1, Mauro Zingarelli 1, Mariano Crescenzo 1

Se aggiungiamo nomi quelli di altri che, pur non essendo nati all’Aquila, hanno fatto la storia del sodalizio neroverde come i fratelli Cuttitta, Pierluigi Camiscioni, Totò Perugini, Matteo Mazzantini, Andrea Angrisani, ci rendiamo conto di quanto L’Aquila abbia dato al rugby nazionale.

[url”Torna alla Home Sport”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=214[/url]

X