Quantcast

Dopo rapina scontro frontale, muore ragazza

Una ragazza di 25 anni di Montefranco è morta la scorsa notte dopo che l’auto su cui viaggiava si è scontrata con la vettura di due rapinatori inseguiti dai carabinieri dopo una rapina nell’aquilano.

Maria Elena Petruccioli stava tornando a casa dopo una serata trascorsa con il fidanzato. La giovane era una studentessa.

Dei due rapinatori, due ragazzi albanesi, uno, 28/enne è deceduto sul colpo. L’altro, di 21 anni, è rimasto gravemente ferito ed è attualmente ricoverato all’ospedale di Spoleto. L’incidente è avvenuto lungo la Flaminia tra Terni e Spoleto. Secondo la ricostruzione dei carabinieri la Ford Fiesta con a bordo i due albanesi all’uscita di una curva a sinistra, a causa dell’elevata velocità, ha invaso l’opposta corsia di marcia, impattando con la Panda con a bordo la 25enne.

I due giovani erano reduci da una rapina che aveva fruttato 50 euro. Secondo la ricostruzione fornita dall’Arma, la rapina è stata compiuta verso le 23.45 di ieri nella frazione Alba Fucens del comune di Massa d’Albe (L’Aquila). Quattro individui travisati con passamontagna, di cui uno armato di taglierino, si sono introdotti all’interno di una casa isolata e dopo avere minacciato il proprietario 64enne, si sono fatti consegnare 50 euro che l’uomo aveva nel portafogli. Poi sono fuggiti – hanno riferito ancora i carabinieri – a bordo di una Ford Fiesta di proprietà della vittima della rapina. Immediatamente sono state allertate le centrali operative dell’Arma di Rieti e Terni, che hanno attivato tutti i servizi di controllo del territorio. Alle 5, nei pressi del comune di Arrone la Fiesta, con a bordo due dei presunti malviventi, è stata intercettata da una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Terni che si è posta all’inseguimento. La fuga è proseguita lungo la Flaminia in direzione Terni-Spoleto. Ricercati dai carabinieri gli altri due autori della rapina.

Erano quattro i rapinatori che ieri sera hanno effettuato il colpo. Il gruppo si è successivamente diviso in due parti: due hanno rubato la Ford Fiesta del proprietario di casa e sono fuggiti, degli altri ancora non si sa nulla. La Ford aveva il satellitare, i carabinieri hanno individuato l’auto a Terni, e da lì è partito l’inseguimento finito tragicamente. Ora i carabinieri stanno indagando per capire se si tratta di una banda che avrebbe già effettuato altre rapine e furti nella Marsica.

La morte della giovane studentessa ha provocato subito sconforto a Montefranco, un piccolo paese della Valnerina Ternana. Il centro stamani si è subito stretto intorno alla famiglia. A casa dei suoi familiari si è subito recato il sindaco del paese.

[url”Torna alla Home Cronaca”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=206[/url]