IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

La musica emoziona anche gli uccellini

La musica non è un ‘affare’ esclusivamente umano come si è sempre pensato. Secondo una nuova ricerca dell’Università di Emory, pubblicata sulla rivista [i]Frontiers of Evolutionary Neuroscience[/i], gli uccelli sarebbero capaci di ascoltare la musica prodotta dai propri simili allo stesso modo in cui gli esseri umani prestano attenzione ad una melodia, con gli stessi meccanismi cerebrali.

Lo studio è stato effettuato sul passero dalla gola bianca (Zonotrichia albicollis) e ha dimostrato che gli uccelli provano le stesse emozioni dell’uomo quando ascoltano la musica.

«Abbiamo scoperto che nelle femmine di passero dalla gola bianca, quando ascoltano il canto degli uccelli di sesso maschile, si attiva lo stesso sistema di ricompensa neurale che si attiva nelle persone quando ascoltano la musica che preferiscono», ha spiegato l’autrice principale della ricerca Sarah Earp. «Un meccanismo che non vale per gli uccelli maschi quando ascoltano il canto di altri uccelli maschi. In quel caso nel cervello dei passeri si innesca una risposta dell’amigdala simile a quella innescata nelle persone quando ascoltano una musica sgradevole o un suono discordante».

[url”Torna alla Home Zapping”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=200[/url]

X