IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

‘Storia truculenta di Barbablù’ festeggia la sua centesima replica

Il 27 dicembre alle ore 18.30, si festeggia, presso la “Casa del teatro” (in via Ficara a L’Aquila), “Barbablù numero 100”.

In scena vi sono Roberta Bucci, Marcello Salvatore e Roberto Mascioletti. La regia, le musiche e la drammaturgia sono di Eugenio Incarnati. Organizzazione a cura di Alessandra Tarquini.

Non molte compagnie in Italia possono vantare uno spettacolo che giunge alla sua centesima replica. E’ questo il caso di “Storia truculenta di Barbablu’”, diventato una vera e propria “ammiraglia” della compagnia Teatrabile di L’Aquila.

Non è questo l’unico primato della compagnia: Teatrabile è fra le poche realtà teatrali ad avere in continua replica ben quattro produzioni (oltre a “Barbablù” anche “La ballata del coraggio”, “Storie per errore” e “Trilogia della bugia”); ad esse si dovrebbero aggiungere gli importanti esperimenti di “Teatro laboratorio” (che hanno prodotto suggestive performance non sfuggite agli appassionati più attenti). E non basta.

Fare “teatro”, per la compagnia, significa anche “promuovere” la pratica teatrale, attuando, fra l’altro, rilevanti progetti pedagogici nelle scuole: ognuno degli operatori di Teatrabile raggiunge, infatti, centinaia di alunni e, lavorando insieme agli insegnanti, realizza manifestazioni che, nelle fasi di apertura al pubblico, coinvolgono migliaia di persone. Sono dati esplosivi, da certi punti di vista – ben noti, sia fra gli insegnanti che fra i dirigenti scolastici.

Ma torniamo a “Storia truculenta di Barbablù”, poiché le vicende che hanno portato alla realizzazione di questa messa in scena sono significative: nato letteralmente “per strada” all’indomani del terremoto, lo spettacolo nasce e si consolida finchè viene invitato in molti festival e rassegne fra cui, nel marzo 2010, quelle in Germania ed Olanda (in circa dieci giorni di repliche fra Dortmund, Ulna, Bochum e Groningen).

«Subito dopo il disastro dell’aprile 2009, nel giro di quindici giorni, abbiamo ripreso le attività possibili e abbiamo elaborato dei progetti di intervento nei campi scuola del cratere sismico. In quel periodo, qualunque cosa si facesse, era, in ogni momento fortemente influenzato dal ricordo sempre presente del recente grave disastro; “giocare al teatro” significava, immancabilmente, “giocare con la paura”. Ed ecco che ci son venute incontro, a portarci aiuto e conforto, le fiabe, antichissimi espedienti degli adulti per giocare, tutti insieme, anche con i più piccoli, “ad aver paura”».

“Storia truculenta di Barbablù” rintraccia elementi comuni fra le storie della tradizione orale abruzzese e la famosa fiaba di Perrault. E’ uno spettacolo comico, divertente e movimentatissimo, che non rinuncia ad andare in profondità; ha l’intento di tenere lo spettatore sveglio per giocare, come dei bambini e con i bambini, ad aver paura e a ridere per questo.

Informazioni e prenotazioni al 329 6777332.

[url”Torna alla Home Eventi”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=205[/url]

X