IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

21/12/12: la fine del mondo in 80 giorni

di Gioia Chiostri

Ci siamo: domani, per chi ci crede e anche per chi no, sarà l’alba dei morti viventi, citando un film diretto da Zack Snyder del 2004. Bisogna dare tempo al tempo, dice un saggio detto ormai in disuso: ma se noi il tempo non l’avessimo più?

21–12–12: una data, un programma; secondo la profezia maya, infatti, il 21 dicembre (data del calendario gregoriano) dovrebbe concludersi una delle ere del loro calendario. Questa discontinuità epocale dovrebbe portare, secondo alcuni, ad un brusco cambiamento spirituale, o meglio all’entrata nell’Era dell’Acquario, che dovrebbe condurre l’umanità ad un ‘epoca di pace. Secondo altri, invece, il brusco cambiamento condurrebbe a morte e distruzione, detto in parole povere: alla fine del mondo.

I Maya, come altre culture meso-americane, misuravano il tempo utilizzando un sistema di tre calendari. I giorni erano organizzati attraverso un calendario religioso rituale della durata di 260 giorni (chiamato Tzolk’in), suddiviso in trecene (periodi temporali di 13 giorni) e utilizzato prevalentemente a scopo divinatorio, e un calendario solare di 365 giorni (Haab’), suddiviso in 18 periodi di 20 giorni ciascuno.

Senza contare che nell’ultimo episodio della serie televisiva di fantascienza X-Files viene rivelato che il 22 dicembre 2012 è la data programmata da un popolo di alieni per invadere la Terra.

Ma dove eravamo 80 giorni fa? “Il giro del mondo in ottanta giorni”, capolavoro indiscusso della narrativa di Jules Verne, potrebbe darci una mano a ricordare: ottanta giorni fa era il primo di Ottobre, data emblematica per la Politica, per la Società, la sua Cultura, Economia e Gossip.

Per la Politica, ottanta giorni fa, Casini e Fini rilanciavano il Monti bis col titolo “Una lista civica per gli italiani”. Rispondeva Alfano: «Se si vota in primavera e Monti non è in campo, come fa ad esserci il Bis? È tecnicamente inspiegabile». Ribatteva Bersani: «Basta scorciatoie e ricette italiche, la politica deve tornare ad essere credibile». Ma è poi stato così?

Con la Società non andava meglio neanche un po’: il primo di ottobre del 2012 si ratificava la frenata di bar e ristoranti, con nuove aperture però spinte dagli stranieri.

La Cultura dava in pasto ai suoi cultori nella data fatidica il secondo romanzo di Juliet Grey, autrice della famosa trilogia sulla regina più discussa della storia, Maria Antonietta di Francia. In realtà il secondo volume dal titolo “Maria Antonietta, i segreti di una regina” sarebbe stato disponibile nelle librerie solo a partire dall’11 di Ottobre, poco male.

Passiamo al Gossip: il sì della Littizzetto a Fazio è del 1 Ottobre 2012, lunedì. Decideva allora di affiancare Fabio Fazio nella conduzione di Sanremo. Così come, gettando uno sguardo all’estero, Kelly Osbourne, la figlia di Ozzy Osbourne, sfoggiava ottanta giorni fa uno smalto a base di diamanti agli Emmy Awards facendo incavolare i fan.

Nel settore Economia, il primo di ottobre, avevamo in prima pagina il Fisco col record di denunce penali. Si verificava che erano quasi il 50 % in più rispetto al 2010 le segnalazioni di reati tributari arrivate alle procure nei primi mesi di del 2012.

E mentre si riflette sul tempo che verrà, vi auguriamo una splendida alba, domani. The day after tomorrow.

X