IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Benigni: ‘la nostra Costituzione? La più bella’

Più informazioni su

di Gioia Chiostri

Domani sera in prima serata su Rai Uno andrà in onda lo show degli show: Roberto Benigni declamerà per il popolo italiano 12 articoli della nostra Costituzione, i più importanti per la nostra Italia; dodici fondamentali pietre miliari che sono andate a costituire il muro della Repubblica Italiana.

Una serata da passare in famiglia, all’insegna della Storia d’Italia, del patriottismo che oggi come oggi sembra mancare un po’. Nelle scuole la Costituzione viene trattata raramente come argomento di studio, e non per l’incapacità dei docenti, ovviamente, ma per i tagli ai lunghi programmi annuali. Una Costituzione che Benigni stesso ha definito “la più bella del mondo” (titolo stesso dello spettacolo serale) e che nei tempi politici recenti spesso è stata tradita, violentata, abusata, spacciandola magari per un’altra. Il comico / attore/ premio oscar fiorentino vestirà domani i panni del condottiero d’Itala, colui che già una volta entrò a cavallo d’un bianco destriero negli studi della Rai in occasione del festival di Sanremo: una performance che gli italiani non hanno affatto dimenticato.

La Rai punta sulla cultura, sulla storia comune e sul senso civico: una serata che promette colpi di scena a livello intellettivo. Per Benigni la nostra Costituzione «è una bambina che deve ancora crescere», che gli italiani devono «accompagnare e voler bene».

Eppure una domanda sorge spontanea: quanto costa Benigni alla Rai? La somma ammonterebbe a circa 5,8 milioni di euro. Un tasto questo assai spinoso, che riguardò anche l’illustre Adriano Celentano.

Un’apparizione televisiva questa, del grande artista genuinamente italiano, che torna dopo più di un anno dall’ultima, quella del 5 Dicembre scorso quando, ospite di Fiorello, se la prese in diretta TV con Mario Monti e Silvio Berlusconi, definendo le sue dimissioni «le più belle degli ultimi 150 anni».

Più informazioni su

X