IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Mercoledì 12.12.2012

di Marija Marcenko

Mentre tutti sono agitati contando i giorni prima della fine del mondo, che dovrebbe avvenire il 21 dicembre, una data più misteriosa sembra essere lasciata in ombra. Il giorno del tre volte dodici, 12.12.12. Una sequenza numerica affascinante e misteriosa. La data prescelta dal Papa per il suo primo twitt al mondo #benedicto @pontifex.

Sin dall’inizio della storia umana l’unicità del numero 12 è stata riconosciuta dai matematici, dagli scienziati, dalla meta-fisica e dalla società in generale. Per una strana coincidenza, usiamo questo numero negli aspetti infiniti della nostra vita.

Così abbiamo dodici apostoli, 12 mesi in un anno, 12 ore antimeridiane e postmeridiane in un giorno, 12 segni dello zodiaco.

12 è il numero di paia dei nervi cranici.

12 è il numero delle vertebre toraciche.

12 è il numero di paia delle costole.

12 anni circa è il tempo che impiega Giove per compiere il giro dello zodiaco. Per questo il dodicesimo anno di vita corrisponde al primo ritorno di Giove nella posizione natale.

Nel sistema musicale occidentale per convenzione 12 semitoni formano un’ottava.

Nella Smorfia il numero 12 è il soldato.

Lucifero viene indicato come un angelo con 12 ali.

La bandiera dell’Europa raffigura 12 stelle dorate disposte in cerchio su campo blu.

Questa giornata magica dalla sequenza insolita, almeno nella sua simbologia numerica, crea patos nei più scaramantici.

Gli unici a portare un po’ di chiarezza realistica alla storia sono gli astronomi, che confermano il fatto che oggi 12 dicembre 2012, alla distanza di 6,9 milioni di chilometri, l’asteroide Toutatis si avvicinerà alla Terra. Aggiungono anche, però, che il giorno che viene nove giorni prima della fine del mondo sia sicuro come qualsiasi altro giorno, vuol dire ‘ugualmente pericoloso‘.

X