IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Scioperi, blocco della sanità privata

Contro la decisione delle associazioni datoriali della sanità privata di «approfittare della crisi economica per risparmiare sui salari dei lavoratori difendendo al contempo i loro profitti e mettendo a rischio centinaia di posti di lavoro», la Cgil-Funzione Pubblica ha proclamato lo sciopero generale della sanità privata abruzzese per il prossimo 11 dicembre.

L’astensione dal lavoro è prevista per per tutta la giornata e verranno garantiti solo i servizi minimi essenziali.

Per l’occasione è stata organizzata anche una manifestazione, davanti alla sede regionale dell’Aris a Pescara.

A fare il punto della situazione, annunciando la mobilitazione, è il segretario regionale della Cgil Fp, Carmine Ranieri. «Il Governo nazionale, attraverso i provvedimenti della [i]spending review[/i] – spiega Ranieri – taglia risorse alla sanità, il Governo regionale fa altrettanto e le associazioni datoriali scaricano i tagli sui lavoratori, diminuendo i salari, aumentando l’orario di lavoro e producendo esuberi».

«In particolare – argomenta il segretario – sia l’Associazione religiosa istituti sociosanitari (Aris), che l’Associazione italiana ospedalità privata (Aiop) hanno deciso di applicare nuovi contratti e protocolli alle strutture di riabilitazione e residenze assistenziali che diminuiscono i valori tabellari delle retribuzioni e delle indennità e aumentano l’orario di lavoro da 36 a 38 ore settimanali».

«La Cgil-Fp Abruzzo – aggiunge Ranieri – pur comprendendo i disagi che verranno causati agli utenti, ritiene che oggi sia assolutamente prioritario difendere il servizio sanitario nazionale dai tagli lineari del Governo nazionale e regionale; tagli che si scaricano inevitabilmente sui cittadini, attraverso la diminuzione delle prestazioni. Il sindacato rivendica il diritto ad una retribuzione dignitosa dei lavoratori e respinge ogni politica di licenziamento».

[url”Torna alla Home Utili”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=203[/url]

X