IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Ridere con la musica si può e si deve

“Filarcomica”: uno spettacolo che risponde al freddo dell’inverno con il calore della musica e del buon umore.

Così la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” propone un appuntamento particolare all’interno del cartellone, domenica 9 dicembre presso l’Auditorium “Gen. S. Florio” della Scuola Guardia di Finanza con inizio alle ore 18.

Se esiste un patrimonio di musiche che tutti, per amore o per forza, conosciamo, questo è il “campo d’azione” di Dosto & Yevski, due musicisti di formazione accademica e classica che amano divertire e divertirsi con la musica. Questa l’idea di base del loro lavoro, che negli anni li ha catapultati in un lungo viaggio fra i generi più vari.

Dosto al pianoforte e Yevski al contrabbasso incontrano nel loro viaggiare Donna Olimpia, travolgente mezzosoprano che entra in scena con numeri di grande comicità.

Nel 2007, presso il Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila, formano la Musicomix Orchestra, ovvero la prima orchestra filarcomica al mondo. Nel 2008 nell’Auditorium Carloni al Castello si fecero conoscere al pubblico aquilano e iniziò una fortunata serie di concerti che ha dato vita a spettacoli sempre di successo, fino a quello dell’anno scorso al Teatro Sistina di Roma con la partecipazione di Nancy Brilli.

Lo spettacolo che propongono in questa occasione rispecchierà le caratteristiche di Dosto & Yevski, giocare con la musica da un lato mescolando arditamente i generi fra loro, dai più seriosi brani classici alle canzoni di ogni tempo e luogo, dall’altro mettendo in scena le manie, le invidie, le gelosie o gli incidenti che capitano ai musicisti.

In “Filarcomica” c’è una nuova esplosione di comicità. Lo spettacolo si apre con Ouverture Tour, un viaggio fra celebri ouverture d’opera accostate in maniera imprevedibile a melodie di tutti i generi; ci sarà poi una specie di pazzesca lezione di canto con finale a sorpresa, un giro del mondo arricchito dal virtuosismo dell’orchestra, che metterà in scena addirittura una delirante “partita” sonora fra Brasile e Argentina, per culminare con l’entrata in scena di personaggi indefinibili… e tanto altro ancora. Lo spettacolo è particolarmente adatto anche a bambini e ragazzi che saranno contagiati dall’entusiasmo che questi musicisti sanno scatenare.

I biglietti (10 euro intero – 5 euro ridotto) sono già disponibili presso gli uffici dell’Ente in via Strinella (tel. 0862.24262/414161) o direttamente al botteghino dell’Auditorium a partire da un’ora prima l’inizio del concerto. Buon divertimento!

[url”Torna alla Home Eventi”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=205[/url]

X