Quantcast

Coisp: ‘Ci difenderemo e non arretreremo’

L’istituto di polizia per ispettori di Nettuno ha ospitato decine di rappresentanti del Coisp Abruzzo e Lazio e il segretario generale Franco Maccari per una giornata di «confronto serrato, di progettualità e di disamina delle questioni più urgenti che chiamano in causa il sindacato».

All’incontro hanno partecipato il segretario provinciale Santino Li Calzi, accompagnato da tutta la segreteria composta da Emanuela Romano, Fausto D’Ascenzo, Alessandro Fusco e Sergio Corrente, i rappresentanti della Valle Peligna Francesco Lotito, Marco Evangelista e Cristian Serafini e i rappresentanti della Marsica Renzo Buttari e Carlo Corazza.

All’ordine del giorno la trattazione di tematiche fondamentali quali gli effetti della spending review sul sistema sicurezza, l’armonizzazione del sistema previdenziale e il riordino delle carriere.

«Ce n’è abbastanza da discutere per giorni e giorni – ha spiegato il segretario Maccari – perché ci avviamo a grandi passi verso un baratro ancor più profondo e buio di quelli che abbiamo affrontato negli ultimi anni. Ma a chi come noi vive in comunità d’intenti, condividendo battaglie e ansie, momenti di confronto strategici come questi bastano per stabilire insieme come arrivare all’obiettivo che non mancheremo di raggiungere e che è il nostro comun denominatore: il benessere dei colleghi». «L’Italia del Coisp è più unita che mai e non risponde a nessun altro – ha concluso Maccari – E’ questa la nostra forza. Ci difenderemo e non arretreremo».

[url”Torna alla Home Eventi”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=205[/url]