IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Bravissimo Lippi: al primo colpo ha conquistato la Cina

A sessantaquattro anni, Marcello Lippi s’è tolto un’altra bella soddisfazione, onorando ancora il calcio italiano nel mondo.

Al primo tentativo, il ct campione del mondo nel 2006 ha vinto il campionato cinese con il Guangzhou Evergrande, che ha conquistato il secondo titolo consecutivo e, stavolta, con un turno d’anticipo.

In poco più di cinque mesi, Lippi ha trasformato il gioco della sua squadra e adesso può anche centrare la doppietta: il Guangzhou è anche finalista della Coppa di Cina: affronterà il Guizhou Renhe.

Insieme con Vicente Del Bosque, Lippi è stato uno dei due allenatori capaci di vincere le massime competizioni internazionali sia a livello di club (Champions League e Coppa Intercontinentale con la Juve) sia di Nazionale (mondiale 2006).

Il successo ottenuto in Cina conferma la grandezza della scuola tecnica italiana che, in questi anni ha visto Di Matteo diventare campione d’Europa con il Chelsea; Ancelotti e Mancini campioni d’Inghilterra, rispettivamente con il Chelsea e il Manchester City; Spalletti campione di Russia, Zaccheroni campione d’Asia con il Giappone mentre Capello, che ha portato l’Inghilterra alla fase finale dell’Europeo 2012, ma se n’è andato prima per divergenze con la Football Association, ha già vinto 4 partite 4 alla guida della Russia nel girone di qualificazione a Brasile 2014. Senza dimenticare il mitico Trap, costretto a fare le nozze con i fichi secchi in Irlanda, ma, a 72 anni, più battagliero che mai.

Lippi in Cina ha portato un bagaglio unico di bravura, competenza, professionalità. Per questo ha vinto. E merita i nostri applausi.

X