IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

La Regione ‘disegna’ la Ricostruzione

Il Pd dell’Emiciclo ‘disegna’ il ruolo della Regione nella ricostruzione dell’Aquila attraverso una proposta di legge quadro dal titolo ‘L’Aquila capoluogo d’Abruzzo‘. I due consiglieri non temono l’effetto [i]boomerang[/i] che la legge potrebbe avere in caso di un governo di centro destra bis, né intendono rubare scena e competenze sulla ricostruzione dell’Aquila al Comune.

Il consigliere Giovanni D’Amico si è detto pertanto già pronto a rivisitare l’articolo sul piano strategico dei comuni del cratere che andrebbe a sovrapporsi a quello aquilano. Pronti a discutere con il Comune anche altre parti del testo – ha aggiunto il consigliere Di Pangrazio – anche perché la bozza è frutto di una lavoro che comincia ancor prima della legge Barca.

Nel gruppo ci sono anche i professori Antonio Porto e Walter Capezzali, estensore è stata la dottoressa De Santis.

Il testo è uno strumento quadro all’interno del quale si potranno sviluppare progetti di legge più puntuali. Lo scopo della legge è individuare principi e criteri per la ricostruzione fisica e socio-economica dell’Aquila e dei comuni ricadenti nei territori colpiti dal sisma.

Fra le novità della legge c’è anche un piano strategico del cratere sismico predisposto dall’ente, si legge, d’intesa con i comuni del cratere.

I due consiglieri regionali all’unisono hanno lamentato l’inerzia della Regione che dopo 3 anni dal sisma non ha fatto nulla per ridiventare governo e soggetto programmatore della ricostruzione.

Antonio Porto in qualità di esperto ha sottolineato che c’è stato un vuoto legislativo e programmatorio. «Bene ha fatto il professor Calafati a dire allora che è inutile pensare ad un intervento limitato all’Aquila».

La legge individua anche le priorità sulla ricostruzione socio economica attraverso un accordo di programma quadro fra Regione e Comune dell’Aquila che definisca interventi strategici per lo sviluppo del capoluogo.

«Si individua L’Aquila come città della scienza e della conoscenza», si legge nel testo; poi un passaggio sul potenziamento dei trasporti e sul sistema integrato città territorio. Di Pangrazio e D’Amico hanno riferito che il Comune ha già fatto pervenire delle osservazioni. A.Cal

[url”Torna alla Home Politica”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=204[/url]

X