IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Pineta San Giuliano, sentieri come nuovi

Al lavoro, per l’intera giornata, oltre al Corpo Forestale dello Stato, numerosi volontari del Soccorso Alpino, del Cai (Club alpino italiano) e del Vapc (Volontari abruzzesi per la protezione civile), che hanno coadiuvato il personale del settore Opere pubbliche del Comune dell’Aquila, effettuando la ripulitura dei sentieri e la rimozione delle piante andate distrutte dall’incendio dell’estate 2007.

In occasione della quinta Giornata della Prevenzione, tenutasi nei giorni scorsi per iniziativa dell’assessorato comunale al Verde pubblico, sono stati ripuliti e messi in sicurezza tutti i sentieri del Passo della Lepre, all’interno della pineta di san Giuliano, fino all’abitato di Collebrincioni.

«Ringrazio tutto il personale del Comune, il Corpo Forestale e tutti i volontari che hanno risposto al nostro appello. – ha dichiarato l’assessore al Verde pubblico Alfredo Moroni, che ha coordinato le operazioni e promosso il progetto – Grazie al loro lavoro è stato possibile realizzare un lavoro importante ai fini della messa in sicurezza dell’area, particolarmente cara a tutti gli aquilani. Gli interventi sono ancora in corso, – ha ricordato Moroni – dal momento che persiste, in altre zone della pineta, il pericolo legato alla caduta delle piante interessate dal rogo, pericolo che aumenta nel caso di precipitazioni e, di conseguenza, con l’approssimarsi della stagione invernale. Nella zona a est della Madonna Fore sono dunque iniziati, a cura del Comune, i lavori di messa in sicurezza, per i quali ci stiamo avvalendo di un finanziamento di 75mila euro previsti nel Piano di sviluppo regionale. Una prima parte delle operazioni erano invece già state eseguite a cura dell’Amministrazione separata dei Beni di Uso Civico di Collebrincioni.

Quella della messa in sicurezza dei nostri boschi è una priorità dell’amministrazione, suffragata dalla volontà unanimamente espressa dalla Commissione consiliare Territorio e Ambiente. Per questa ragione – ha concluso Moroni – abbiamo stanziato 40mila euro nel Bilancio 2012, che andremo a implementare con il prossimo esercizio finanziario, allo scopo di pianificare e realizzare interventi di prevenzione e a tutela del nostro patrimonio ambientale e boschivo».

X