IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cielo appena velato per una domenica poco autunnale previsioni

Più informazioni su

Sull’Italia permane un campo anticiclonico che continua a garantire generali condizioni di stabilità atmosferica, tuttavia sono presenti foschie e nebbie nelle pianure del centro nord. Mentre sui mari a ovest della penisola, il passaggio di una perturbazione, determina una nuvolosità più consistente sulla Sardegna. A comunicare le previsioni del tempo sull’Italia è il servizio meteorologico dell’aeronautica militare .

Al nord è prevista nuvolosità a tratti diffusa, sebbene poco consistente, sulle regioni occidentali e sulle zone alpine in generale, ma con scarsa o del tutto assente probabilità di pioggia, fatta eccezione per qualche isolato fenomeno che potrà interessare la Liguria e le Alpi marittime a fine giornata. Poche nubi sul resto del nord, con foschie mattutine anche diffuse ma in rapido dissolvimento.

Cielo molto nuvoloso sulla Sardegna, con deboli piogge sparse, più probabili nella seconda parte della giornata. Cielo al più velato sul centro, ma con nuvolosità che nel tardo pomeriggio e nella serata si farà più consistente su Toscana, Umbria ed alto Lazio, pur in assenza di piogge.

A parte un po’ di nubi basse sulle coste adriatiche della Puglia salentina, la giornata inizierà con cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il meridione. Nel pomeriggio, il cielo tenderà a coprirsi sulla Sicilia e sulle coste della Campania, comunque in un contesto di tempo asciutto.

Temperature in lieve aumento al centro-nord e sulla Sardegna; senza variazioni di rilievo sul resto del paese.

Venti in genere deboli da nord-ovest sulle regioni adriatiche, ma con qualche residuo rinforzo sul Salento; deboli variabili sul resto delle regioni peninsulari, con tendenza a provenire da est sulla fascia tirrenica e da nord-est sulla Calabria jonica e sulla Sicilia orientale; moderati da sud est sulla Sicilia occidentale e sulla Sardegna.

Mari da quasi calmi a poco mossi i settori orientali del Tirreno centro-meridionale, il medio e l’alto Adriatico; da mossi a molto mossi Mare e Canale di Sardegna; da poco mossi a mossi i restanti bacini.

[url”Torna alla Home Utili”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=203[/url]

Più informazioni su

X