IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Circolari killer, risoluzione all’Emiciclo

Anche l’opposizione si mobilita sul problema Inps: Giorgio De Matteis ha anticipato la richiesta di una risoluzione urgente in consiglio regionale.

Nel mirino del vice presidente anche il ministro Barca «troppo impegnato» per incontrare l’opposizione: «Se non ci risponderà presenteremo interrogazioni parlamentari. Se non basterà chiederemo anche un consiglio comunale straordinario che lo veda protagonista», ha aggiunto il capogruppo Emanuele Imprudente.

Fra le prossime mosse della minoranza: un ordine del giorno per ‘stanare’ il sindaco sul futuro dell’Auditorium di Renzo Piano e un esposto alla Corte dei conti sul ‘conto’ salato delle parcelle relative ai 150 ricorsi delle aree bianche vista l’inerzia del Comune a normarle.

L’opposizione di Giorgio De Matteis torna in agguato anche sui 600 manufatti costruiti in zona P3 e P4 (a rischio idrogeologico) e contro le promesse non mantenute contenute le programma di mandato del sindaco, ma non nel piano triennale delle Opere pubbliche.

Il coordinatore di L’Aquila città aperta chiede all’amministrazione di uscire dall’ambiguità sull’auditorium: «Se è definitivo – dice anticipando il documento – lo metta nero su bianco». L’ordine del giorno che porta la firma di tutti i consiglieri di opposizione tranne Roberto Tinari e Pierluigi Properzi (ma la cosa sarebbe solo incidentale) impegna il sindaco a presentare una delibera con tutti gli atti necessari per una definitiva localizzazione dell’opera entro 90 giorni. Una missione forse impossibile, visto che l’area insiste su un terreno di uso civico.

Giorgio De Matteis chiede inoltre la ragione per cui è necessario che il Comune esborsi 200 mila euro per i camerini. Ancora: «Ci avevano detto che sulle aree a rischio idrogeologico non c’erano attività produttive invece sono circa cento su 600. Dove sono poi le ordinanze di demolizione?».

A.Cal.

[url”Torna alla Home Politica”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=204[/url]

X