IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Udu L’Aquila: ‘Riattivare trasporti notturni’

Ieri si è insediato il ‘tavolo di concertazione della cittadinanza studentesca‘, relativo al bando Anci ‘Verso una città a dimensione di studente‘, in fase di attuazione dal 2010 e la cui scadenza è prevista il 31 dicembre prossimo.

L’azione ‘Comune universitario‘ – ricorda l’Unione degli universitari dell’Aquila – prevede l’istituzione di una conferenza permanente e due tavoli di concertazione.

La conferenza permanente “L’Aquila città universitaria”, istituita con delibera di giunta comunale numero 27 del 31 gennaio 2012, che ha il compito di vigilare e valutare l’andamento e la realizzazione del progetto, si è riunita senza la convocazione della componente studentesca, prevista dal bando. L’Unione degli Universitari ritiene indispensabile una convocazione della conferenza, e l’istituzione del secondo tavolo per la “residenzialità universitaria”, considerato che mancano solo 2 mesi a fine progetto, e che la concertazione e la partecipazione sono due punti fondamentali di tutto il progetto».

Nell’incontro di ieri, al quale hanno partecipato anche il Comune con l’assessore Pezzopane e l’università, l’Unione degli Universitari ha chiesto la «riattivazione del servizio di trasporto notturno del giovedì, già sperimentato per l’intero anno accademico precedente, che ha riscosso molto successo nella popolazione studentesca, ma che attualmente non è stato ripristinato per mancanza di fondi».

«La richiesta – spiega l’Udu L’Aquila – è stata condivisa da tutto il tavolo e l’assessore Pezzopane si è impegnata a contattare l’Ama e, qualora fosse necessario, a trovare i fondi per la riattivazione del servizio».

Per quanto riguarda la residenzialità studentesca l’Udu ha chiesto all’assessore di «discutere e di concertare all’interno del ‘tavolo per la residenzialità universitaria’ l’individuazione dei siti del piano Case da destinare agli studenti, la gestione e le regole degli stessi. Infatti al momento l’unica decisione che è stata presa dal Comune è la percentuale di appartamenti da riservare alla residenzialità studentesca. Inoltre in merito alla delibera della giunta comunale sull’Imu, l’assessore ha assicurato che le agevolazioni relative alle seconde case affittate riguardano tutte le case affittate con regolare contratto indipendentemente dalla tipologia di conduttore».

L’Unione degli Universitari auspica che «gli impegni assunti non rimangano lettera morta e che al più presto siano convocati la conferenza e i due tavoli di concertazione».

[url”Torna alla Home Scuola e Giovani”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=211[/url]

X