IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Un abruzzese al comando della Forza multinazionale

È iniziata oggi all’aeroporto militare “Pierozzi” di Brindisi l’esercitazione “Multilayer 2012”, rivolta alla capacità di interazione tra la componente militare e civile dell’Unione Europea, per fronteggiare possibili scenari di crisi internazionale.

Il generale di divisione Roberto D’Alessandro, originario di Sulmona (L’Aquila) comanda la forza multinazionale e multi-arma, composta da elementi di tutte e quattro le Forze Armate italiane (esercito, marina, aeronautica e arma dei Carabinieri) con il contributo di esponenti di 9 nazioni: Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Irlanda, Olanda e Regno Unito.

Scopo di questa esercitazione è quello di testare ed affinare le procedure dell’Unione Europea per la gestione di ipotetiche crisi, integrando gruppi di pianificazione composti in modo integrato da militari e civili. Infatti, il gruppo misto di pianificazione è composto oltre che da esperti militari, da funzionari e dirigenti provenienti da altre amministrazioni dello Stato, quali il ministero degli Esteri e il ministero degli Interni. Per questo motivo, la “Multilayer 2012” rappresenta una sostanziale innovazione nella tradizionale attività addestrativa dei posti comando di questo livello ordinativo.

Grazie ai moderni sistemi di telecomunicazione utilizzati, tutte le fasi del processo di pianificazione avverranno congiuntamente all’European External Action Service (EEAS) di Bruxelles in Belgio e all’Operation Headquarters di Potsdam in Germania.

Lasciata l’originaria terra d’Abruzzo a 19 anni ed entrato all’Accademia Militare di Modena nel 1978 con il 160° corso, il generale D’Alessandro è stato nominato ufficiale d’artiglieria, svolgendo i periodi di comando previsti nei vari gradi presso i reparti d’artiglieria dell’esercito. Ha, quindi, approfondito la propria preparazione professionale con la frequenza della Scuola di Guerra in Italia e del US Army War College in Pennsylvania (USA). Ha operato in missioni estere in Albania, Bosnia e, in qualità di Comandante della brigata meccanizzata Pinerolo, ha guidato il settore occidentale della missione Nato in Kosovo. Dal marzo del 2012 è al comando della Divisione “Acqui” di San Giorgio a Cremano (NA), che in queste settimane ha la leadership dell’esercitazione “Multilayer 2012”.

X