IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Vestirsi in gravidanza

Più informazioni su

Apri l’armadio e non sai più come vestirti: il girovita si è allargato e i tuoi vestiti di sempre cominciano ad andarti stretti.

Nei primi mesi, andare nei negozi premaman è ancora presto, ti va tutto enorme! Ma anche quando il pancione cresce, ti sembra che tutto ti ingolfi, e più che una dolce mammina ti senti un ‘contenitore’! Come rimediare? Abbiamo spulciato alcuni consigli nel libro “Pronto e indossato” (ed. Mondadori), scritto da Lavinia Biagiotti, stilista e figlia di Laura Biagiotti, che dedica una parte proprio alle ‘ricette per il pancione’.

Tanto per cominciare, adesso che aspetti un bebè non hai bisogno di nascondere i ‘rotolini’ e per una volta la pancia gonfia va esibita e non mascherata. Vuoi mettere la soddisfazione se ti chiedono: ma sei ingrassata?

Nel primo trimestre, che sei incinta neanche si vede, in compenso puoi godere da subito di un effetto di ‘mastoplastica additiva naturale’ senza bisogno del bisturi. Come vestiti, per il momento puoi metterti tutto quel che ti va, senza preoccuparti se il punto vita è appena allargato. Per il tuo nuovo decolletè, invece, hai bisogno di un reggiseno nuovo: che ne dici di divertirti con qualcosa di sexy e in stile burlesque?

Secondo trimestre: pancia nuova, vita nuova. Non è ancora il pancione vero e proprio, ma adesso la pancia comincia a vedersi. Per i vestiti premaman c’è ancora tempo, e allora gioca con capi d’abbigliamento passe-partout: maglie, t-shirt in cotone stretch, perfette sia d’inverno che in estate, e di sopra morbidi cardigan, che scendono dolcemente senza ‘fasciare troppo’.

Terzo trimestre: la pancia ‘esplode’, ma non per questo devi sentirti una ‘maxitenda’ quando ti vesti! Certo, va bandito tutto quel che è troppo attillato, ma per esaltare la tua nuova femminilità ben vengano le linee morbide, gli abiti in maglia che sottolineano le forme e soprattutto l’abito in stile impero, tagliato sotto il seno, che potrai indossare fino all’ultimo giorno.

W l’arte del riciclo! Immancabili nel guardaroba della futura mamma un paio di pantaloni e un jeans premaman e con vita allargabile. L’idea ecosostenibile (e anticrisi)? Chiedi a parenti e amiche se ne hanno da prestare: sono capi che userai solo per poche settimane e che oltretutto costicchiano!

Altri immancabili: fuseaux e leggins, che snelliscono e slanciano le gambe, purché abbinati a maglie e cardigan lunghi, per coprire fianchi e fondischiena un po’ over-size! Ne puoi scegliere di tutti i colori (nel libro una sezione è dedicata proprio ai colori, al loro significato e al loro ‘potere’) a seconda degli abbinamenti e dell’umore del momento!

Ultimo consiglio della stilista? Tieni in borsa un paio di forbici: per rimediare con un taglio netto alle sofferenze dovute a collant o gonne che improvvisamente ti vanno troppo stretti (ma attenta a non esagerare).

[i]Fonte: Nostrofiglio.it[/i]

Più informazioni su

X