Quantcast

Università, richieste 1.864 borse di studio

Sono 1.864 le richieste di borsa di studio presentate all’Azienda per il diritto agli studi universitari dell’Aquila (Adsu) alla scadenza del bando che era prevista lo scorso 3 settembre. Borse di studio che potrebbero essere tutte finanziate, dato che l’Azienda ha disponibile una dotazione finanziaria di circa 4 milioni di euro. Numeri significativi anche per l’offerta di ricettività, promossa con una campagna di comunicazione che ha portato sui media online, a stampa e radio regionali e nazionali le prerogative dell’azienda, riepilogate nel sito web www.studiareallaquila.com.

Erano 477 complessivamente i posti a bando (377 presso la residenza universitaria ex “Campomizzi”), di cui 170 confermati dallo scorso anno accademico, e 307 da assegnare ex novo anche utilizzando i 100 posti riconvenzionati con l’Università all’interno della “Reiss Romoli”. In totale sono arrivate 590 domande, 420 per i nuovi posti oltre ai già confermati 170. Sulle richieste in più rispetto all’offerta si valuterà la soluzione nel mese di ottobre, al termine delle verifiche. «Siamo riusciti a confermare i dati dello scorso anno accademico e a evitare una flessione – sottolinea D’Ascanio – Soprattutto attraverso la determinazione del consiglio d’amministrazione l’azienda ha compiuto un importante sforzo economico e gestionale per venire incontro alle esigenze degli studenti, raddoppiando i posti letto e facendo fronte alle richieste».