IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila rugby sul Monte Camicia

Abbandonati palestra e campo di allenamento, lo scorso venerdì i neroverdi si sono cimentati in una lunga e bella passeggiata in montagna, fino a raggiungere la vetta del Monte Camicia. Appartenente al gruppo del Gran Sasso, posizionata ad est del Corno Grande, con i suoi 2564 mt. ed un panorama da togliere il fiato, la vetta abruzzese ha fatto da grande sfondo ad una giornata particolare, organizzata per unire e cementare un gruppo che ha visto l’ingresso di otto nuovi atleti, il ritorno degli aquilani Milani e Fidanza, e il passaggio in prima squadra di diversi giovani, lo scorso anno under 20.

Partiti al mattino presto, appuntamento al rifugio di Fonte Vetica, la squadra aquilana è arrivata in cima dopo due ore e un quarto di cammino su terreno arrotondato e roccioso. Con loro 9 uomini della Guardia di Finanza, appartenenti alla divisione del Soccorso alpino.

Pensato per conoscersi meglio e unire il gruppo, aumentando così la coesione della squadra, il team building sul Monte Camicia, voluto dai preparatori atletici Zaffiri e Chiavarioli e dallo staff tecnico, ha avuto l’effetto desiderato: «Ho visto i ragazzi sereni e ben disposti ad affrontare un carico di lavoro sicuramente alto, ma piacevole; hanno mantenuto il gruppo sempre unito, dandosi sostegno a vicenda. Importante e significativa, poi, la presenza degli uomini del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza» – ha dichiarato il dirigente Molina, salito in vetta con i ragazzi, ringraziando il comandante Castrignanò della Gdf ed i finanzieri intervenuti con il capitano Luca Russo.

L’arrivo in cima della squadra aquilana è stato salutato dal passaggio di un bellissimo e velocissimo esemplare di aquila. Qui hanno preso la parola il preparatore atletico e terza linea Maurizio Zaffiri e il capitano nero verde Marco Di Massimo: «Se affrontiamo questo campionato con lo stesso spirito e la stessa unione con cui siamo arrivati in vetta possiamo toglierci importanti soddisfazioni» il commento unanime e conclusivo, prima di firmare un ovale per il comandante Castrignanò, omaggio significativo dello spirito di squadra e collaborazione nato durante il team building con gli uomini del Soccorso Alpino Guardia di Finanza.

Di ritorno al rifugio di Fonte Vetica la giornata in montagna si è conclusa con una ricca e meritata arrostata, ed un simpatico incontro con i componenti del “Coro delle 9”, gruppo pescarese che ha intonato per i neroverdi la canzone “Happy days”, con l’augurio di vivere giorni felici durante il campionato, ormai alle porte.

X