IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Abruzzo: burocrazia a dieta

Sarà semplificata la procedura per aprire le attività artigianali di acconciatore, estetista e tintolavanderie. Lo prevede la delibera della Giunta regionale, proposta dall’assessore alle Riforme istituzionali, Carlo Masci, in sinergia con l’assessore alle Attività produttive Alfredo Castiglione.

«E’ una risposta importante – spiega l’assessore Masci – per le imprese artigianali che sono da tempo in lotta con la burocrazia, soprattutto con la frammentazione degli adempimenti amministrativi. D’ora in avanti, infatti, grazie a questo provvedimento, sarà più semplice avviare ed ampliare un’impresa artigiana con l’obiettivo di incentivare la competitività del settore».

Il provvedimento dà attuazione al principio di sussidiarietà orizzontale tra pubblica amministrazione, cittadini ed imprese. «Attraverso tale provvedimento, che rappresenta il terzo in ordine di tempo, dopo quello sul commercio e sul turismo – aggiunge Masci – si pone in atto una necessaria semplificazione amministrativa per chi vuol fare imprenditoria sul territorio abruzzese. Una semplificazione significativa in un momento di crisi come quello attuale e un ulteriore tassello per un importante processo di sburocratizzazione».

In questa cornice, l’assessorato, con il supporto della propria struttura amministrativa, ha da tempo costituito un gruppo di lavoro con la partecipazione di responsabili Suap, ordini professionali, associazioni di categoria e Cciaa. Il gruppo di lavoro ha posto in essere un complesso lavoro di verifica dei procedimenti amministrativi più significativi e delle relative modulistiche gestiti dai Suap, avendo come obiettivo principale la semplificazione dei procedimenti con notevole vantaggio per le imprese e i tecnici professionisti.

Inoltre, attraverso l’Arit sarà attuata la gestione telematica e sperimentale dei procedimenti e vi sarà, quindi, un abbattimento dei tempi amministrativi. L’approvazione di una modulistica unica a livello regionale consentirà di superare le disparità esistenti sul territorio e di offrire al mondo imprenditoriale maggiori opportunità di sviluppo, riducendo al minimo il tempo necessario per l’espletamento di tutti i passaggi burocratici che fino ad oggi hanno ostacolato il regolare esercizio dell’attività di impresa.

[url”Torna alla Home Utili”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=203[/url]

X