IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Lavoro: 140 giovani (in)determinati

Sono 140 i giovani assunti a tempo indeterminato e 37 i tirocini attivati dalle 144 aziende abruzzesi che hanno risposto alle prime due tranche dell’avviso “[i]Giovani (in)determinati[/i]” e sono state giudicate ammissibili al finanziamento dei bonus assunzionali.

L’avviso, inserito come progetto speciale nel piano operativo 2009/10/11 del fondo sociale europeo 2007-2013 è finanziato complessivamente con 10 milioni di euro.

Il progetto prevede due possibilità a favore delle aziende per attivare i rapporti di lavoro e immettere nel mercato occupazionale giovani dai 18 ai 35 anni qualificati (diplomati e laureati) con contratti a tempo indeterminato: assunzioni dirette a tempo indeterminato di uno o più giovani usufruendo di un bonus assunzionale di 15.000 euro per ogni giovane assunto o per attivare un tirocinio di quattro mesi di uno o più giovani finanziato al 50%, ovvero 1.200 euro, in caso di cessazione del rapporto allo scadere dei quattro mesi, oppure finanziato con 15.000 euro in caso di assunzione a tempo indeterminato dopo i quattro mesi di tirocinio.

«Nonostante la nuova fase di dura recessione in cui è piombata l’Italia – spiega l’assessore regionale Paolo Gatti – molte aziende abruzzesi continuano a cogliere le opportunità che la Regione offre loro per riqualificare e potenziare il proprio capitale umano. Siamo soddisfatti per il numero dei contratti di assunzione a tempo indeterminato prodotti dall’avviso e siamo fiduciosi di consolidare il dato con le ultime tranche dell’iniziativa.

Contrastare la disoccupazione giovanile, abbattere la precarietà del mercato del lavoro, dare sostanza al principio del merito favorendo l’assunzione a tempo indeterminato di capitale umano qualificato: questi i nostri obiettivi.

I giovani abruzzesi possono iscriversi nelle due long list speciali attivate presso i centri per l’impiego: una di giovani diplomati e un’altra di giovani laureati fra i 18 e 35 anni. A tutte le aziende rivolgo l’invito a informarsi con i propri consulenti del lavoro sulle opportunità dell’avviso, ricordando che possono fare pervenire la loro domanda entro il 31 ottobre per attingere da queste due liste, attivare nuovi rapporti di lavoro e utilizzare i bonus assunzionali».

[i]

[url”Torna alla Home Business”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=207[/url][/i]

X