IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Nuovo centro aggregativo a Villa Sant’Angelo

Villa Sant’Angelo – È stato inaugurato ieri il nuovo centro aggregativo di Villa Sant’Angelo realizzato grazie alle donazioni post-sisma. La struttura è intitolata a Gaetano Bafile, giornalista aquilano fondatore del giornale “[i]La Voce d’Italia[/i]” a Caracas perché proprio grazie all’iniziale contributo degli emigrati italo-venezuelani l’amministrazione comunale ha gettato la prima base del centro.

A quel primo gesto ne sono seguiti altri e molte persone si sono affiancate per sostenere gli sforzi economici del Comune di Villa Sant’Angelo: la New Jersey Italian American Abruzzo Earthquake Relief Fund, la Provincia di Monza e Brianza e decine di Comuni, associazioni e singoli.

Dopo il taglio del nastro, ci sono stati i saluti del sindaco, Pierluigi Biondi, del consigliere regionale Riccardo Chiavaroli, componente del Consiglio regionale degli abruzzesi nel mondo (Cram), dei rappresentanti delle associazioni donatrici italo-venezuelane, Amedeo Di Lodovico, che ha ricordato la figura di Bafile, e italo-americane del New Jersey, Sarah Cangialosi, che ha anche consegnato l’ultima tranche del contributo per il centro pari a 95 mila dollari.

A seguire la proiezione del documentario “[i]Tra il bosco e la luce[/i]” scritto da Massimo De Matteis e diretto dal regista Alessandro Scillitani dedicato a Villa Sant’Angelo con musiche originali del gruppo emiliano Witko, che si sono esibiti in chiusura di manifestazione insieme alla corale CantAbruzzo.

La cerimonia di inaugurazione è stata seguita da una folta rappresentanza di emigranti abruzzesi e non e da molti cittadini di Villa Sant’Angelo. Il centro “Gaetano Bafile” si trova all’interno del parco comunale “Tiero Pezzuti”.

[i]

[url”Torna alla Home Eventi”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=205[/url][/i]

X