IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Madonna d’Appari, consiglieri provinciali Pd per la tutela

I consiglieri provinciali Pd Stefania Pezzopane, Pierpaolo Pietrucci, Fabrizio D’Alessandro tornano sulla vicenda Madonna d’Appari: «La galleria a fianco al Santuario della Madonna d’Appari, così come ristrutturata ad opera della Provincia dell’Aquila, ha incontrato e continua ad incontrare numerosissime e accalorate polemiche da parte dei cittadini.

Il progetto di ristrutturazione, ( quale progetto? ) chiaramente non consono all’ambiente circostante, va a colpire una delle zone più amate dai turisti e dagli stessi cittadini aquilani: la porta del Parco Nazionale Gran Sasso e dei Monti della Laga, da sempre luogo simbolo dell’Aquila e del Gran Sasso d’Italia».

«La particolarità del santuario, meta turistica e luogo scelto come privilegiato da tante giovani coppie per celebrare il loro matrimonio, è proprio la sua posizione suggestiva all’interno di una gola e stretto da una parete rocciosa, meta preferita dagli amanti dell’arrampicata sportiva e scavata, anticamente a mano, in corrispondenza del passaggio della S.S.17 del Gran Sasso.

I lavori di messa in sicurezza della galleria, probabilmente decisi con troppa fretta, senza un adeguato coinvolgimento di tutti i soggetti a vario titolo competenti ed in primis la soprintendenza, hanno completamente svigorito il fascino che la caratterizzava ed ora è assolutamente necessario un nuovo intervento per riportare quel posto alla sua antica naturalezza, senza dimenticare chiaramente la sicurezza degli automobilisti e dei passanti che è cara a tutti e la cui tutela non è in discussione».

«È una possibilità che di dovere dobbiamo concedere non solo agli abitanti di Paganica, Camarda ed Assergi, che hanno a cuore il loro tesoro, ma anche a quanti per anni hanno frequentato quei posti pieni di storia e di religiosità.

Invitiamo, pertanto, l’assessore Guido Quintino Liris, la cui buona fede non è in discussione, a convocare al più presto una riunione con le Associazioni e con gli abitanti di Paganica, Camarda e Assergi, per accogliere le loro istanze e per cercare di andare incontro alle loro esigenze, che sono poi le esigenze di tutti noi che da anni siamo legati a quei luoghi splendidi. Inviatiamo in particolare l’Assessore a convocare un tavolo tecnico con la partecipazione del Comune dell’Aquila, della Sovrintendenza, del Parco Nazionale Gran Sasso Monti della Laga, degli Usi Cvici e di tutti gli organismi competenti.

È necessario dare vita ad un nuovo progetto di riqualificazione di tutta l’area che vada a valorizzare tutte le unicità di quella zona ed ad esaltare quello che già la natura ha creato nella sua forma più bella».

X