IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Colpi in Austria, condannati 2 aquilani

Più informazioni su

Due aquilani, Franco Vitocco e Orlando Migliozzi, di 48 e 50 anni, sono stati condannati dai giudici austriaci alla pena di 12 anni e 7 anni di reclusione per avere commesso una serie di rapine. I due hanno ammesso le loro colpe, tentando di giustificare le azioni delittuose, come necessità di avere denaro per pagare presunti debiti derivanti dal devastante sisma del 6 aprile del 2009.

Innsbruck, Klagenfurt, Schwechat, Graz e Salisburgo: queste le località austriache prese di mira dai due rapinatori dal giugno del 2007 al febbraio del 2010. Il [i]modus operandi[/i] era sempre lo stesso: entrato in banca, l’uomo puntava la pistola al personale, e questo bastava per intimidire i cassieri mentre, in lingua inglese, intimava loro di consegnare i soldi. L’altro fungeva da “palo”. Incrociando le immagini acquisite dagli impianti di videosorveglianza con quelle pubblicate dallo stesso rapinatore sul suo profilo [i]Facebook[/i], dove addirittura si mostrava con lo stesso abbigliamento usato per compiere le rapine, gli investigatori sono risaliti ad uno dei due.

Grazie ad un mandato di arresto europeo, i carabinieri della Compagnia dell’Aquila nel mese di gennaio hanno fatto scattare le manette. Franco Vitocco, considerato la mente, aveva trovato rifugio a Padova dove aveva investito i proventi delle rapine (il totale è di 635 mila euro) aprendo una griglieria dal nome Malga aquilana. Al momento dell’arresto era stato trovato ancora in possesso di 13490 euro in contanti, 3700 euro in assegni con tagli inferiori ai mille euro. Migliozzi era stato arrestato all’Aquila.

Più informazioni su

X