IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Il sindaco alle prese con il rebus Spa

Uno dei nodi da sciogliere dell’amministrazione Cialente è la riorganizzazione delle società partecipate del comune dell’Aquila che sarà posta in essere in base a quanto stabilito del referendum del giugno 2011. Secondo le intenzioni l’Ama, società che gestisce il trasporto pubblico, sarà inserita all’interno della neonata società regionale. L’amministrazione pensa anche alla possibilità di promuovere una fondazione ad indirizzo pubblico per la gestione complessiva dei servizi sociali, in cui confluiranno l’ex Onpi e il polo pedagogico di Casetta fantasia ora gestito dall’Afm che ha ottenuto di recente il riconoscimento di scuola paritaria. L’Asm invece sarà consorziata a livello territoriale di sub ambito provinciale con la realizzazione di un impianto consortile. Nonostante la scadenza del bando il primo cittadino sembra ancora ottimista sulla possibilità che Invitalia possa rilevare, ormai per trattativa diretta, il 49% del pacchetto del Centro turistico attraverso la sua emanazione: Italia Turismo.

Il sindaco Massimo Cialente ha sottolineato che le aziende partecipate ereditate in situazione di prefallimento oggi hanno raggiunto pressoché tutte il pareggio del bilancio di esercizio.

Intanto si registra un fatto sui generis in relazione alla raccolta differenziata. Sarebbero decine e decine i furti dei secchi per la raccolta differenziata che le famiglie lasciano la sera fuori della porta affinché gli addetti della spa provvedano al loro svuotamento. La notizia davvero curiosa è stata confermata anche dal presidente dell’Asm, Luigi Fabiani che non ha saputo tuttavia dare un senso al fenomeno. «Immagino che vengano utilizzati dalle famiglie che non hanno ancora avuto in dotazione i nostri contenitori. Il problema è che si tratta di secchi che il cittadino riceve in comodato gratuito. Quando gli vengono consegnati devono firmare e assumendosi delle responsabilità».

A.Cal

[url”Torna alla Home Politica”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=204[/url]

X