IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Adsu, bando per 307 posti letto per il prossimo anno accademico

L’Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) dell’Aquila ha lanciato un bando, solo su Internet, per borse di studio e residenzialità studentesca da 307 posti con scadenza fissata al prossimo 3 settembre.

Per tutte le informazioni sulla compilazione e per presentare la domanda online gli studenti universitari interessati possono consultare il sito web www.adsuaq.org e cliccare nell’apposita sezione “bandi e borse di studio”.

I posti a bando si sommano ad altri 170 confermati dallo scorso anno accademico per un totale di 477. A questi si aggiungono i 120 posti della residenza San Carlo, gestita dalla Curia Arcivescovile dell’Aquila. L’offerta complessiva di studenti che il capoluogo può ospitare in regime di convenzione raggiunge la quota di 600.

L’offerta residenziale di cui al richiamato bando è dislocata presso la residenza Campomizzi (207 posti) e presso la scuola superiore Guglielmo Reiss Romoli (100 posti), entrambe gestite direttamente dall’ Adsu. Alla Reiss Romoli ci sono camere singole, mentre nell’altra si trovano anche stanze doppie e triple.

All’interno delle residenze verranno garantiti agli ospiti il servizio lavanderia, il collegamento a Internet, i servizi interni per ogni camera, la pulizia dei bagni e delle parti comuni tutti i giorni e il servizio reception 24 ore su 24.

Ed ancora: la Campomizzi è dotata di una mensa interna in funzione tutti i giorni anche con turni serali e festivi. Per quanto riguarda la ristorazione, alla Reiss Romoli è stato attivato un bus navetta che porta gli studenti alla vicina mensa universitaria di Pile.

Fino a tutto il mese di agosto, rispondendo alla recente legge, alla residenza Campomizzi è attivo un servizio foresteria, aperto anche ad altri ospiti in convenzione con enti e organismi.

«Si tratta di un piano oggettivamente adeguato alle esigenze dei nostri studenti in relazione all’offerta didattica e capace di garantire buone sistemazioni e utili servizi a chi sceglie di venire a studiare all’Aquila», dichiara il presidente dell’Azienda, Francesco D’Ascanio.

«Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti anche grazie alla sensibilità ed alla concreta attenzione della Regione Abruzzo che, in uno con il Comune dell’Aquila e lo stesso Ateneo ci conforta costantemente nelle nostre attività. Un particolare ringraziamento per i risultati ottenuti e per quelle che verranno raggiunti a breve va rivolto ai componenti del Cda e alla struttura tecnica ed amministrativa dell’Azienda che condivide e sostiene i programmi deliberati dal consiglio con fattivo spirito collaborativo. Lavoreremo ancor più duramente – conclude la nota del presidente – per migliorare sempre di più l’offerta dell’Adsu sul fronte delle diversificate offerte di servizi a favore degli studenti Universitari che rappresentano una risorsa culturale e sociale per l’intera Città e per la Provincia dell’Aquila».

X