IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Parco: ‘A doversi difendere è l’orso’

Duemilioni e centomila euro è l’ammontare dei danni di orsi e lupi al patrimonio zootecnico indennizzati negli ultimi 5 anni dal Parco nazionale Abruzzo, Lazio e Molise. Il dato è stato reso noto dal commissario Giuseppe Rossi, che ha sottolineato: «se c’é qualcuno che ‘terrorizza’ non è certo l’orso e se c’é qualcuno che deve difendersi quello è, invece, l’orso».

Ieri Confagricoltura L’Aquila ha chiesto al Prefetto interventi definitivi contro le scorribande di orsi confidenti. «Il parco – ha spiegato Rossi – ha come scopo fondamentale la tutela del’orso marsicano, animale a forte rischio di estinzione e per questo, con la massima attenzione e responsabilità, considera molto le legittime esigenze degli allevatori, mettendo in campo anche azioni straordinarie come, ad esempio, il risarcimento agli allevatori della zona di protezione esterna, che spetterebbe invece alla Regione per tramite della Provincia)».

Rossi ha poi ricordato i ‘gruppi di intervento’, formati da guardie del parco, agenti del Cta e agenti del Cfs impegnati nell’inventario delle risorse trofiche di origine animale e umana, nell’allestire strutture preventive come recinti e reti elettriche nei pollai e negli orti esistenti nei pressi dei centri abitati.

«La popolazione degli orsi marsicani è ridottissima, si pone al di sotto della soglia minima di sopravvivenza – ha aggiunto – la stima è di 40 esemplari (18 femmine, 11 maschi e 11 piccoli), con una forbice che varia dai 37 ai 52 orsi nell’area del parco, con non più di dieci femmine riproduttive. Ciò che allarma è la mortalità: dal 1979 al 2009 sono scomparsi 108 orsi. Di questi l’82% è morto per cause antropiche. Dal 2000 la principale causa di morte deriva dall’avvelenamento: 2 avvelenati nel 2003, altri tre nel 2007. Si aggiunge la morte per cause naturali che colpisce soprattutto le femmine adulte: 9 gli orsi trovati morti tra l’estate del 2007 e l’estate del 2009».

[i]

[url”Torna alla Home Marsica”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url][/i]

X