IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Caligola, concluse indagini preliminari

La Procura della repubblica dell’Aquila ha chiuso le indagini nell’inchiesta che ha originato l’operazione “Caligola” su presunte tangenti negli appalti di servizi, nell’ambito di programmi di cooperazione transfrontaliera.

Arresti eccellenti furono eseguiti nel gennaio scorso per associazione per delinquere finalizzata alla corruzione aggravata.

La squadra mobile di Pescara, guidata da Pierfrancesco Muriana, ha notificato oggi l’avviso di conclusione delle indagini preliminari ai dodici indagati. Si tratta di: Danilo Gruttadauria, presidente della società romana Ecosfera; Annamaria Teodoro, moglie di Gruttadauria e socio di Ecosfera; Lamberto Quarta, consulente della stessa società ed ex segretario generale della presidenza della Regione Abruzzo ai tempi della Giunta guidata da Ottaviano Del Turco; Giovanna Andreola, ex dirigente del servizio Attività internazionali della Regione e suo marito Michele Galdi; Corrado Troiano, socio della Cyborg di Chieti; Mario Gay, presidente di una commissione di gara per un bando pubblicato dall’osservatorio interregionale sulla cooperazione allo sviluppo con sede a Roma; Domenico Peca, ritenuto un prestanome di Ecosfera; Bernardo Notarangelo, dirigente della Regione Puglia; Alfredo Castiglione, vice presidente della Regione Abruzzo; Camillo Cesarone, ex capogruppo regionale del Pd e Luciano D’Alfonso, ex sindaco di Pescara ed ex segretario regionale del Pd in Abruzzo.

Secondo la procura aquilana – titolare delle indagini è il pm Antonietta Picardi – gli indagati avevano costituito un’associazione criminale tesa a condizionare l’affidamento delle commesse pubbliche in cambio di contropartite economiche consistenti in contratti di consulenza e assunzioni clientelari. Le società favorite sarebbero Ecosfera e Cyborg.

Un secondo filone dell’inchiesta è legato alla ricostruzione dell’Aquila dopo il terremoto del 2009, che vede iscritti nel registro degli indagati il direttore dimissionario dell’ufficio coordinamento ricostruzione Gaetano Fontana, il suo braccio destro Enrico Nigris, dirigente dello stesso Ucr ed ex presidente di Ecosfera, e il docente dell’Università di Camerino Marco D’Annuntiis, consulente per i piani di ricostruzione dei Comuni di Barete, Barisciano, Ocre e della frazione dell’Aquila di Tempera. Altri sei indagati sono coperti da “omissis”.

[i]

[url”Torna alla Home Cronaca”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=206[/url][/i]

X