IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

‘Aumentano alloggi pubblici per studenti’

Il consiglio di amministrazione dell’ azienda regionale per il diritto agli studi universitari (Adsu) durante l’ultima seduta si espresso favorevolmente sulla presa in gestione delle 103 stanze della struttura della ex scuola superiore Reiss Romoli, che oggi ospita il rettorato e la ex facoltà di economia.

«E’ un ottimo risultato che è stato possibile raggiungere grazie alla sinergia e alla collaborazione tra azienda regionale e università dell’ Aquila – ha commentato Andrea Fidanza, responsabile università per il Pd Abruzzo – L’università, infatti, fin dal 2009 ha in fitto gli alloggi che sono stati abitati dagli studenti solo nell’ anno accademico 2009/10. Da settembre, dopo piccoli interventi igienizzazione, per 100 universitari sarà possibile alloggiare nella Reiss Romoli in stanze singole».

Questi posti letto sommati alle 165 riconferme degli studenti che già vivono nella ex Caserma Campomizzi, e alla neo apertura della Palazzina della Campomizzi constituiscono un’offerta di 472 posti letto pubblici.

«E’ ovvio che per l’ Adsu gestire anche la Reiss Romoli non è l’affare del secolo – spiega Fidanza- ma di certo la coraggiosa scelta è stata dettata da una lungimirante visione politica a sostegno del progetto [i]L’Aquila città universitaria[/i]. Va quindi fatto un plauso all’ottimo lavoro svolto dall’azienda e dall’ ateneo».

Sarà possibile per gli studenti rispondere al bando per borsa di studio e alloggio e poter scegliere tra un posto letto in singola (200 euro al mese), in doppia (140 euro al mese) e addirittura in tripla (120 euro al mese).

Fidanza è infine intervenuto sulla tassa regionale per il diritto allo studio, protagonista, nei giorni scorso, di accese polemiche: “La tassa regionale per il Dsu ha spiegato – è una tassa di solidarietà degli studenti vincolata all’elargizione delle borse di studio. Se la Regione Abruzzo avesse legiferato in tempo a riguardo oggi non sarebbe aumentata del 100%».

[i]

[url”Torna alla Home Scuola e Giovani”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=211[/url][/i]

X