IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

‘Piazza d’Armi resti verde’

«Venuti a conoscenza del progetto del parco urbano di Piazza d’Armi, esprimiamo il nostro dissenso e la nostra contrarietà». A sottolinearlo è Carlo D’Emilio del Comitato Cittadino per la Ricostruzione.

«Si tratta – argomenta D’Emilio – di “cementificazione orizzontale” cioè si realizzano piazze e piazzette di cemento su circa la metà di piazza D’Armi, in sostanza il progetto prevede la realizzazione di tre piazze di grandi dimensioni, una per il mercatino (già realizzata), una per il parcheggio sotterraneo con uffici e servizi in superficie ed una terza per il centro giochi per i bambini, inoltre, al centro del parco, è stato previsto un manufatto in cemento che conterrà il teatro con annessi servizi, mentre il restante spazio sarà destinato a giardino di medie dimensioni. La grande Piazza D’Armi, circa 180 mila metri quadri di verde, ridotto ad un giardino di medie dimensioni, che disastro».

«Purtroppo – prosegue D’Emilio – non si tratta solo del progetto di cementificazione orizzontale di piazza d’Armi, ma sulla stessa area insistono altri due progetti che viaggiano indipendenti gli uni dagli altri, ma che contribuiscono tutti a ridurre gli spazi verdi della zona. Il progetto viario di via Corrado IV che prevede l’allargamento eccessivo della strada con la realizzazione di 4 corsie e spartitraffico centrale per un tratto di 500 metri, che ruba 30 metri di verde a Piazza D’Armi per tutta la fascia che va (dal Motel AGIP alla rotonda di Via Roma), un “furto al patrimonio verde aquilano e un danno alla collettività”. Ed ancora, un progetto che prevede il mantenimento del campo sportivo solo per gli “allenamenti” con la realizzazione di una tribuna e spogliatoi, quanto di più insensato si possa fare in un’area centrale come quella di Piazza d’Armi».

«Il nostro Comitato – spiega D’Emilio – ha sempre combattuto l’ipotesi di cementificare Piazza d’Armi e per questo chiediamo al sindaco di rivedere il progetto prescelto per il parco al fine di ridurre gli spazi destinati a cemento, rivedere il progetto di viabilità di via Corrado IV per ridurre la larghezza delle carreggiate ed eliminare il campo sportivo con gli spogliatoi e le tribune per realizzare in tutta l’area piste ciclabili e piste pedonali per jogging e passeggiare a servizio di tutti gli aquilani. Vorremmo, in definitiva, lasciare in eredità ai nostri figli quello che hanno lasciato a noi i nostri padri, senza scialacquare o depauperare un patrimonio di inestimabile valore come l’area di Piazza D’Armi» .

[i]

[url”Torna alla Home Attualità”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=202[/url][/i]

X