IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Biblioteche provinciali Abruzzo, ‘con la Regione’

«La Regione si faccia carico del sistema bibliografico abruzzese». E’ quanto hanno chiesto i direttori delle biblioteche provinciali “Tommasi” dell’Aquila, Maria Concetta Ruffo, “d’Annunzio” di Pescara, Enzo Fimiani, e “Delfico” di Teramo, Luigi Ponziani, ai capigruppo della Regione Abruzzo che li hanno ricevuti questa mattina all’Emiciclo.

«Con il federalismo fiscale – spiega Fimiani – le Province dovranno cedere la delega sulla cultura ai Comuni, che comprende anche la gestione delle biblioteche, invece noi proponiamo che sia la Regione a gestire il sistema abruzzese per razionalizzare con norme nuove l’intero settore, con conseguente contenimento dei costi generali. Il ruolo oggi svolto dalle biblioteche è già da molto tempo di carattere interprovinciale – aggiunge Fimiani – considerato che l’utenza si sposta da un territorio a un altro per recarsi nelle nostre strutture a fini di studio, ricerca o anche semplicemente sociale, vista l’utilizzo costante che ne fanno giovani e anziani».

«Solo per fare un esempio – sottolinea il direttore della ‘d’Annunziò – basta ricordare che la biblioteca pescarese, con circa 100 mila utenti l’anno, è seconda solo al pronto soccorso come numero di presenze in un ufficio pubblico con sede unica». Fimiani si sofferma pure sui problemi che vivono le biblioteche di Chieti e L’Aquila: «La prima, che ha il direttore vacante, fu interessata da un crollo nel 2005 e da allora i lavori di sistemazione non sono ancora partiti, mentre quella del capoluogo sconta i disagi del post-terremoto che l’hanno costretta alla rilocalizzazione dal centro storico al nucleo industriale di Bazzano».

I capigruppi del Consiglio regionale si sono detti disponibili a esaminare la proposta.

X