IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Riconoscimenti internazionali per il Parco

Due prestigiosi riconoscimenti sono stati assegnati al campeggio natura “La Genziana” di Barrea che da anni ha fatto del Parco, e della sua natura, il biglietto da visita in Europa e nel mondo.

La nota e qualificata guida per i campeggi Alan Rogers, la più importante della Gran Bretagna e diffusa in tutto il mondo, ha inserito “La Genziana” tra i migliori camping d’Europa. Il sito olandese Zoover ha invece inviato il suo prestigioso riconoscimento “Raccomended” per le numerose recensioni positive inserite dagli ospiti del campeggio sullo stesso sito. «Descrivono la struttura come eccellente – dice Stefhan Bosman, Direttore di Zoover – raccontando della passione del proprietario per l’ospitalità e per il lavoro che svolge».

Il proprietario della Genziana nonchè suo direttore è un “mitico” personaggio del Parco, che pochi conoscono con nome e cognome, tutti lo conoscono per Pasetta: figlio di pastori e nipote dell’ultimo luparo del Parco, vissuto per anni in America e tornato a vivere “al suo paese”, diventato un convinto sostenitore, lui, nipote dell’ultimo cacciatore di lupi e orsi, del Parco e della sua natura protetta. E diventato poi uno dei più qualificati e professionali operatori turistici.

Di Pasetta si ricordano anche alcune liriche scritte nei lunghi giorni invernali – tra le quali L’Autunno barreano e Il Borgo Antico – che trasudano amore per la sua terra e passione per l’antica tradizione locale. Pasetta quindi è anche poeta.

«Il successo di questa struttura del Parco – ha commentato il presidente Giuseppe Rossi – fa intendere come la qualità paghi e quanto il nostro territorio possa essere altamente competitivo rispettandone e valorizzandone le peculiarità e non scimmiottando, come purtroppo ancora molto spesso avviene, iniziative e attività d’altri tempi e d’altri luoghi. A scegliere i migliori campeggi sono i turisti stessi che, in questo caso, hanno testimoniato con il proprio voto la perfetta accoglienza ricevuta “da Pasetta al Parco d’Abruzzo”.

Questa scelta – aggiunge il Presidente Rossi – è anche la dimostrazione della buona considerazione internazionale del Parco e dell’importanza della sua quotidiana azione per promuovere la qualità, ormai elemento determinante per il successo di qualsivoglia progetto di sviluppo economico e sociale; elemento che purtroppo non sembra ancora essere sufficientemente compreso dalla società locale e dalla stessa componente imprenditoriale della zona. Non è un caso se Il campeggio “La Genziana” è frequentato soprattutto da stranieri. Chi varca la sua soglia, come tiene a sottolineare Pasetta “deve condividere i valori di pace, silenzio e tranquillità”. Ai campeggiatori viene anche distribuita una guida, “Pasetta Racconta” sui suoi 50 anni di vita montanara, sulle sue esperienze e sul suo impegno in difesa della natura e del territorio in cui ha scelto di tornare a vivere. E, come tutti i famosi che si rispettino, Pasetta ha anche realizzato un calendario in cui compare con l’antico abbigliamento dei lupari, sullo sfondo del lago di Barrea. Per testimoniare, dice, un nuovo patto tra uomo e natura: fine della contrapposizione e felice vita comune».

[i]

[url”Torna alla Home Valle Peligna”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=209[/url][/i]

X