Italia dilettanti under 18: test match in Ungheria

Più informazioni su

Telki (Ungheria), 17 apr 2012 – Pioggia e freddo invernale hanno accolto gli azzurrini di Giancarlo Magrini nella doppia seduta di allenamento svolta presso il centro tecnico della federazione ungherese alle porte di Budapest. Le avverse condizioni atmosferiche non hanno però freddato gli animi della comitiva italiana, chiamata ad un test match internazionale di altissimo profilo domani alle ore 11 contro l’Under 18 di casa (live su profilo twitter LND e app iLND). La sfida con pari-età magiari è l’ultimo appuntamento ufficiale prima dell’esordio nel III Torneo Internazionale che si disputerà in Umbria dal 7 al 12 maggio ed il commissario tecnico azzurro è intenzionato a verificare condizione ed tenuta psicologica di tutti e 18 gli elementi a disposizione. Non si può nascondere, infatti, una forte emozione da parte di tutto il gruppo composto da ragazzi provenienti dai campionati di Serie D ed Eccellenza che, nel varcare la soglia di questo splendido complesso sportivo, quando si sono trovati a prendere confidenza con le gigantografie della grande Ungheria degli anni ’50, quella di Puskas ed Hidegkuti per intenderci. La stessa Ungheria che seminava il panico in tutta l’Europa e che vinse proprio contro l’Italia in occasione della gara inaugurale dello stadio dei Centomila di Roma (poi Olimpico) nel 1953. Una passione per il calcio, quella ungherese, che, seppur non ha portato in dote copiosi allori, oggi è da stimolo per fare del buon calcio, in particolare a livello giovanile. E questo l’Italia Dilettanti lo sa bene perché giusto un mese fa, in occasione del Torneo Roma Caput Mundi, ha affrontato l’Ungheria perdendo 3-2. “Sappiamo di incontrare una formazione preparata sia atleticamente che tecnicamente – ha  affermato Magrini in una pausa degli allenamenti di oggi -; noi faremo la nostra partita cercando di impostare il gioco e di non farci prevalere nei momenti delicati dell’incontro, in quelli cioè dove la preparazione di giovani professionisti ungheresi (alcuni dei quali giocano già in campionato all’estero) può fare la differenza”. Per domani, dunque, sono tutti a disposizione dell’allenatore di Sarsina, il quale ha dovuto fare a meno dell’attaccante della MacerateseFrancesco Eclizietta che si è infortunato in allenamento appena diramate le convocazioni, poi sostituito con Metta, una vecchia conoscenza dello staff tecnico azzurro.

Convocati

Portieri: Federico Serraiocco (’93-Teramo), Matteo Morandini (’94-Castelnuovese);

Difensori: Edoardo Goldaniga (’93-Pizzighettone), Valerio Pucci (’93-Atl. Arezzo), Jacopo Poponcini (’94-Baldaccio Bruni), Filippo De Col (’93-Legnago), Giovanni Gona (’93-Ragusa);

Centrocampisti: Matteo Idromela (’94-Atl. Arezzo), Daniele Crescenzo (’93-Atl. Arezzo), Christian Masiello (’93-Pisticci), Gianluca Carpani (’93-Sambenedettese), Tommaso De Angelis (’93-Cynthia), Michael Salvadori (’94-Feltreseprealpi), Mattia Musi (’93-Atl. Pro Piacenza);

Attaccanti: Jonathan Tocchetto (’94-Pordenone), Domenico Mungo (’93-Atl. Pro Piacenza), Gianluca Metta (’93-Ostia Mare), Alex Podda (’93-Muravera).

Più informazioni su