Precari Provincia: interrogazione di D’Amico (Pd) in Consiglio regionale

L’Aquila, 3 apr 2012 – Con una interrogazione, il Vicepresidente del Consiglio regionale Giovanni D’Amico (PD) chiede al Presidente della Giunta regionale e all’Assessore competente di conoscere lo stato della programmazione POR FSE relativa al biennio 2012-2013, alla quale sono legate le sorti dei precari storici dell’ente provinciale aquilano.

«Infatti, dopo la creazione di una graduatoria, a seguito di un concorso espletato a dicembre del 2010, dalla quale è stata attinta solo una minima parte di personale precario contrattualizzato fino al 31/12/2011, l’amministrazione provinciale ha più volte manifestato la volontà di procedere a rinnovi contrattuali di lunga durata sulla base della programmazione POR FSE Abruzzo 2007-2013. Tuttavia, nessuna annualità successiva al 2011 è stata ancora deliberata dall’esecutivo regionale» si legge in una nota di D’Amico.

«Inoltre, per effetto della delibera di Giunta n. 28 del 6 marzo 2012 – prosegue la nota –  con la quale si è deciso di assumere solo il 50% dei precari assunti nel 2011, 28 persone della graduatoria B3 sono state assunte a tempo determinato dal 2 aprile 2012, mentre le restanti 27 persone, sebbene inserite nella stessa graduatoria, ritenute necessarie per l’espletamento delle funzioni inerenti il Dipartimento II Sviluppo Lavoro e Formazione nell’anno 2011 e provenienti da innumerevoli procedure selettive negli ultimi 8 anni, sono rimaste a casa».

«Vista l’essenzialità del lavoro svolto dai precari nella provincia dell’Aquila e vista la volontà dell’ente di procedere ad una loro graduale stabilizzazione, chiedo di sapere – precisa D’Amico – quando questa Giunta intende procedere alla programmazione POR FSE relativa al biennio 2012-2013; se esistono fondi relativi alla programmazione POR FSE 2009-2010-2011 che sono ancora da utilizzare e, in caso affermativo, qual’ è il loro ammontare; se  nella programmazione sarà prevista la proroga di tutti i contratti posti in essere nel 2011 a seguito del concorso espletato a dicembre 2010».