Quantcast

Sulmona, omicidio Marzano: per Gip imputato capace di intendere e volere

Più informazioni su

Sulmona (Aq), 6 mar 2012 – Luciano Calvano, l’operaio di 51 anni accusato di avere ucciso Vera Neldes Marzano, l’anziana 83enne di Castel di Sangro trovata morta nel suo appartamento il 5 febbraio dello scorso anno, è capace di intendere e di volere. Lo ha stabilito il gup di Sulmona, Maria Gabriella Tascone al termine dell’udienza di oggi in cui era in programma l’esame peritale su Calvano. Perizia con cui è stato accertato che l’imputato è perfettamente in grado di stare in processo.

Analisi che è stata contestata dal legale dell’imputato, l’avvocato Alberto Paolini, il quale nel reiterare la richiesta di incapacità di intendere e di volere di Calvano ha sottolineato al giudice l’eccessiva superficialità con cui è stato effettuato l’esame. "Mi sembra assurdo nonché surreale che una perizia psichiatrica così delicata sia stata ultimata in sole due ore e mezza". L’udienza è stata quindi aggiornata al 20 marzo quando in virtù della scelta della difesa di perseguire il giudizio abbreviato, sarà emessa anche la sentenza.

Più informazioni su